bann_case2.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

Advertisement

Corrivo

Image

Nokia in Italia

115 licenziamenti!

Riceviamo da un gruppo di lavoratori di Nokia Solutions Networks e pubblichiamo volentieri

Dal 3 ottobre 2014, data in cui Nokia ha mandato 115 lettere di licenziamento, nessun lavoratore è più entrato in azienda.
Il blocco dei lavoratori licenziati sostenuti da pochi loro colleghi attivi ha costretto la dirigenza italiana e tutti i dipendenti ad un esilio forzato causato dalla scellerata decisione di Nokia.
Una dirigenza italiana che in questi 7 anni dalla nascita di Nokia Solutions Networks (NSN, prima era Nokia Siemens Networks) ha fatto ben poco o quasi nulla per opporsi alla decisione delle 2 multinzionali: distruggere l’esperienza nelle telecomunicazioni in Italia costruita con oltre 40 anni di lavoro, studi, progetti, produzione, assistenza e tutto il resto che era presente nel nostro paese.
Da 15 giorni questa dirigenza non si presenta in azienda e da quasi 10 non ha voluto ne saputo comunicare con i propri dipendenti di fronte ad un gesto che mai si era visto in NSN e nelle aziende precedenti che l’hanno formata.
Per la 1° volta Nokia ha deciso di non intraprendere un percorso basato sulla condivisione delle scelte adducendo come motivazione che i risultati ottenuti negli ultimi anni non erano stati soddisfacenti.
Dal 2007 ad oggi pur non essendoci mai stati licenziamenti, si sono persi 2600 posti di lavoro su 3000!
Se considerano un risultato insoddisfacente perdere quasi il 90% della forza lavoro in 7 anni cosa dovevamo fare di più noi lavoratori?
Loro invece hanno firmato accordi al Ministero dello Sviluppo Economico che non sono stati rispettati, rilancio della Ricerca Radio Mobile e del Service in Italia, il settore dei Ponti Radio centro mondiale per Nokia.
E cosa è successo ? Ricerca Radio Mobile dismessa, Service ridotto ai minimi termini, Ponti Radio svenduti ad un’azienda canadese senza cedere 1 solo lavoratore !
COSA POTEVANO FARE DI PIU’ I LAVORATORI ?
A questo punto vogliamo delle risposte certe anche dalla politica, dalle istituzioni, dai mezzi di informazione, ma soprattutto dall’azienda :
come possiamo risolvere il problema dei licenziamenti in Nokia?
Rivolgiamo questa domanda Al Presidente del Consiglio Renzi, al Ministro del Lavoro Poletti, al Ministro dello Sviluppo Economico Guidi, al Governatore della Lombardia Maroni, all’Assessore regionale alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione Melazzini, ai partiti presenti al Consiglio Regionale Lombardo , al Prefetto di Milano Tronca, al Vescovo della Diocesi di Milano Scola, al management di Nokia Italia, a tutti i lavoratori di Nokia Italia, alle Organizzazioni Sindacali confederali e di base.
C’E’ SOLO UNA RISPOSTA : NOKIA RITIRI I LICENZIAMENTI E SI RIPRENDA LA TRATTATIVA!
Noi le proposte ce le abbiamo per cambiare rotta rispetto ai licenziamenti :
1. rientro delle attività svolte da aziende esterne, come fanno tutte le aziende se vogliono tutelare i propri dipendenti;
2. contatti con una azienda italiana che produce i Ponti Radio per cercare di non disperdere il patrimonio tecnico tutto italiano di oltre 40 anni;
3. contratti di solidarietà in tutti i reparti dove sia possibile inserire da subito i lavoratori;
4. Cassa integrazione per formare tutti gli altri lavoratori da inserire nelle attività rimaste in Italia;
5. assegnazione all’Italia delle attività legate ai Ponti Radio che stanno per o sono state già assegnate in paesi dove non c’è questa competenza;
6. percorsi per tutela delle famiglie e di tutti i lavoratori con problemi economici o di salute.

La nostra non è certo una sterile e non sostenibile opposizione a questo piano di ristrutturazione che porterà solo a lungo andare alla cancellazione della presenza in Italia.
Le nostre richieste daranno una speranza anche ai lavoratori che attualmente non si sentono attaccati dalle decisioni aziendali ma che temono i prossimi tagli, visto la periodicità delle richieste di Nokia.
Invitiamo pertanto TUTTI I LAVORATORI NOKIA a dare il loro sostegno ai loro colleghi licenziati partecipando al presidio che è sempre attivo a Cassina Plaza.
Alla politica chiediamo di fare rispettare gli accordi ministeriali e di promulgare leggi che permettano di premiare le aziende virtuose che promuovono occupazione e sanzionare quelle che la distruggono dopo avere ottenuto aiuti per risolvere i problemi interni ed aiutare la ristrutturazione.
ASPETTIAMO RISPOSTE DA TUTTI, POSITIVE SOPRATTUTTO, MA ANCHE NEGATIVE, IN MODO DA CAPIRE A CHI DOBBIAMO QUESTA SITUAZIONE DI FINTA CRISI, ALMENO NEL SETTORE DELLE TELECOMUNICAZIONI CHE IN TUTTI GLI ALTRI PAESI SVILUPPATI E’ ANCORA UN SETTORE STRATEGICO.

13 ottobre 2014

 

Pubblicità

 
Guida alla lingua e alla letteratura finlandese Stampa E-mail
di Nicola Rainò   
Indice articolo
Guida alla lingua e alla letteratura finlandese
Pagina 2
Pagina 3
I fondamenti della lingua e della letteraura finlandese, anche sul web

Dizionari e data base

ImagePer l’italiano che desideri accostarsi alla lingua finlandese mancano ancora strumenti sistematici, in particolare manca ancora un affidabile dizionario bilingue. Esiste però un buon Dizionario Italiano - Finlandese, utile per chi cominci a scrivere nella lingua Suomi: O. Berggren, S. Kinnunen, K. Lounasvuori-Riikonen: Italia-Suomi Suursanakirja, Otava, Helsinki 2003. In commercio si trovano una serie di dizionarietti Finlandese - Italiano- Finlandese, tutti incompleti e a volte imprecisi, che citiamo partendo dal più antico: G. Colussi: S-I-S Taskusanakirja, WSOY 1987. C. Barezzani e A. Kalmbach: Suomi-italia-Suomi, Gummerus 2000. T. Korvenoja,Suomi-italia-Suomi, WSOY 2000. A. Hämäläinen, Dizionario compatto finlandese-italiano-finladese, Zanichelli 2001. Indispensabile per tutti, principiani ed esperti, è il monolingue, il modernoKielitoimiston sanakirja, reperibile su CD, con tavole grammaticali, declinazioni e coniugazioni.

Per gli stranieri è stato pensato un Dizionario finlandese di base, con ricca fraseologia, divisione in sillabe, aiuti per declinare e coniugare le forme più ostiche: Timo Nurmi, Suomen Kielen sanakirja Ulkomaalaisille
(Dizionario di Finlandese per gli stranieri), Gummerus 1999. Indispensabile per avvicinarsi alla lingua parlata (e per capire i film di Kaurismäki) è il dizionarietto Oikeeta Suuomee (‘O finlandese vero) di Vesa Jarva e Timo Nurmi, Gummerus 2006. La lingua parlata a Helsinki, poi, è un sistema a parte, con una sua storia peculiare, con uno slang metropolitano in costante evoluzione. Per quello di oggi, lo strumento più aggiornato è Tsennaaks Stadii, bonjaaks slangii (Conosci Helsinki, capisci lo slang), di Heikki Paunonen, WSOY 2000. Sul Web, accanto a una gran mole di dizionarietti bilingui generici e spesso inaffidabili, si possono trovare data base abbastanza curati, a cominciare dalla banca dati multilingue europea: IATE - Inter Active Terminology for Europe e l’Eurovoc, un thesaurus multilingue che copre i campi in cui le Comunità europee sono attive, un mezzo di indicizzazione dei documenti nei sistemi di documentazione delle istituzioni europee e dei loro utenti. Per gli studenti di lingue ugro-finniche , esiste un modesto ma utile per cominciare Dizionario online Finlandese - Inglese - Ungherese.

Grammatiche e corsi di lingua finlandese. In italiano, poche le possibilità di studiare sistematicamente il finlandese. Tra i manualetti, esaurito il sintetico e affidabile La lingua finlandese di Eeva Uotila Arcelli (SKS 1975), oggi l’unica proposta su carta in libreria è Paula Loikala, Grammatica Finlandese, Clueb Bologna 2004. La lingua finlandese: grammatiche, storia delle lingue ugro-finniche online. Per un primo avviamento molto semplice allo studio della lingua e della grammatica si consulti sul web il sito finlandese.net Un corso più strutturato si può seguire online con "Tavataan taas!" (lingua di supporto l'inglese). Prima parte propedeutica con vocaboli di base e frasi idiomatiche semplici, seconda parte con grammmatica di base. Con nozioni di cultura finlandese e link relativi. Ascolto dei testi con file audio madrelingua, con feedback degli esercizi per controllare i progressi. Quando si conosce già un po’ della grammatica di base, si può attivare la comprensione della lingua con "Ymmärrä suomea!". Una ventina di testi di comprensione legati alla vita quotidiana o alla cultura. Ogni testo tratta un fenomeno linguistico, con facile accesso alla parte grammaticale. Vocabolario con versione inglese. Testi degli esercizi ascoltabili in Windows Media Player, con suddivisione in frazioni brevi dotate di domande a risposta multipla. Sai contare in finlandese?, di Katsuto Mazamura, un esercizio divertente per imparare a far di conto in finlandese. Coniugazione dei verbi finlandesi: Verbix.


 
< Prec.   Pros. >

Eventi

Banca di Finlandia

Image

Mario Draghi in visita a Helsinki

Mario Draghi, presidente della Banca Centrale Europea, ha in programma una visita alla Banca di Finlandia, a Helsinki, dal 26 al 27 novembre a seguito di un invito da parte del Governatore Erkki Liikanen. La visita rientra nell’ambito della regolare cooperazione tra la BCE e la Banca di Finlandia.
Nel corso della sua visita, il presidente Draghi incontrerà il primo ministro Alexander Stubb ed il ministro delle finanze Antti Rinne. In programma anche una visita al Parlamento finlandese. Il presidente Draghi terrà inoltre un discorso all'Università di Helsinki il 27 novembre nell’ambito di un seminario ivi previsto; è possibile iscriversi a questo evento tramite il sito web della Banca di Finlandia. Il discorso verterà sull'economia europea, e, al suo termine, il pubblico avrà la possibilità di porre domande. L'evento si terrà in lingua inglese.
La pre-registrazione per tutti i partecipanti è richiesta entro e non oltre giovedì, 20 novembre 2014, collegandosi a www.lyyti.in/draghikutsu
Le porte saranno aperte dalle 12:45, mentre il discorso comincerà dalle 13,30 per concludersi alle 14,30.
Le prenotazioni per levento sono esaurite. È possibile aggiungere il proprio indirizzo ad una lista d’attesa, lasciando il proprio indirizzo e-mail tramite il modulo di registrazione al link sopra indicato. In caso di posti disponibili, si riceverà una notifica via e-mail. (Gianfranco Nitti)

 

 

Pubblicità

Advertisement

Eventi

Eventi

Pubblicità

Advertisement