bann_case1.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Image

2018 anno europeo del patrimonio culturale

Il 2018, dichiarato Anno europeo del patrimonio culturale, sarà dedicato alla promozione della diversità culturale, del dialogo interculturale e della coesione sociale.
L’impegno si rivolgerà ad evidenziare il contributo economico dei beni culturali per i settori culturali e creativi e a sottolineare il ruolo del patrimonio culturale nelle relazioni esterne dell’Ue, tra cui la prevenzione dei conflitti, la riconciliazione post-conflitto e la ricostruzione del patrimonio culturale eventualmente distrutto.
Gli obiettivi generali dell'Anno europeo sono:
- promuovere la diversità culturale, il dialogo interculturale e la coesione sociale
- evidenziare il contributo economico offerto dal patrimonio culturale ai settori culturale e creativo, compreso per le piccole e medie imprese, e allo sviluppo locale e regionale
- sottolineare il ruolo del patrimonio culturale nelle relazioni esterne dell'UE, inclusa la prevenzione dei conflitti, la riconciliazione postbellica e la ricostruzione del patrimonio culturale distrutto
L'Anno europeo potrà contare su una dotazione finanziaria dedicata pari a 8 milioni di EUR, 4 saranno erogati dal programma Europa Creativa e gli altri 4 da altri programmi UE quali Erasmus Plus, Horizon 2020 ed Europa dei Cittadini che parteciperanno con bandi dedicati.
Gli Stati membri nomineranno dei coordinatori nazionali per promuovere le iniziative dirette nel proprio paese e raccordarsi con quelle “bandiera” promosse dalla Commissione. Rappresentanti del Parlamento europeo potranno partecipare in qualità di osservatori alle riunioni dei coordinatori nazionali organizzate dalla Commissione per lo svolgimento dell'Anno europeo.
Il 2018 Anno europeo del patrimonio culturale sarà presentato al Forum della Cultura in programma a dicembre 2017 a Milano.
La Decisione (UE) 2017/864 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, relativa a un Anno europeo del patrimonio culturale (2018) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, il 20 maggio scorso. (G. Nitti)

Testo cliccando qui

 

La Rondine - RSS Feed

La Rondine

Rondine
La Rondine

Cari lettori, stiamo rinnovando il nostro sito. Pertanto nelle prossime settimane La Rondine non sarà sempre accessibile e potra' presentare delle anomalie grafiche o di funzionamento. Ci scusiamo per gli inconvenienti.

Il Ravintolapäivä a Helsinki Stampa E-mail
di Paola Colleoni   
Indice articolo
Il Ravintolapäivä a Helsinki
Pagina 2

Image

Dalla Finlandia parte la festa della libera ristorazione

Ormai tradizione a Helsinki, lo scorso 19 agosto si è tenuta la sesta edizione del Ravintolapäivä. Organizzata ogni quattro mesi l'iniziativa ormai è diventata un fatto internazionale e coinvolge centinaia di persone in tutto il mondo. L'idea geniale è di Olli Sirén, nata in risposta ai problemi burocratici che si incontrano per avviare un’attività ristorativa: perché non permettere a tutti di aprire il proprio locale per un giorno?

Detto fatto, con un gruppetto di amici ha creato un sito internet dove ognuno poteva registrare il proprio ristorante e pubblicizzato l’evento sui vari social network. Il tamtam ha funzionato e il primo evento, nel maggio 2011, ha visto spuntare una quarantina di ristoranti in tredici città finlandesi; l’edizione successiva, tre mesi dopo, ha superato i confini nazionali con duecento iscritti in quattro paesi. Un trionfo che nelle diverse edizioni dal Baltico è arrivato a lambire le coste di Brasile e Australia. Questo mese i ristoranti registrati erano più di settecento, sparsi in 15 paesi.

ImageIl passaparola è arrivato alle orecchie di Domenico Dargenio che, data la sua grande passione per la cucina, ha deciso di iscrivere il suo primo ristorante già nell'agosto 2011, e con un menu che prevedeva, tra le altre cose, orecchiette ai broccoli, melanzane e zucchine ripiene ha accolto e sfamato qualcosa come 150 persone. La cosa più sorprendente, dopo il successo del suo ristorante casalingo, è stato lo spirito delle persone intervenute, arrivato in Finlandia da circa un anno. Domenico ha potuto conoscere nel salotto di casa un nuovo tipo di finlandesi, quelli che si mettono amabilmente a chiacchierare con gli sconosciuti, aperti a nuov esperienz e interessati ad imparare da quest'incontro con una tradizione culinaria praticamente sconosciuta. Conseguenza logica è stata la creazione del gruppo Apulia – food 4 love, un modo per tenersi legato alle proprie radici e far conoscere la propria cultura regionale, dove il cibo diventa il mezzo per esprimere agli altri anche dei sentimenti. Oltre alla partecipazione ai Ravintolapäivä, Apulia organizza altre attività quali lezioni di cucina e cene di beneficenza e i guadagni vengono devoluti a varie associazioni che si occupano di bambini.
Nel maggio 2012 il pop-up restaurant di Apulia ha visto come special guest mamma Lina, che per una fortunata coincidenza era in visita proprio quei giorni. Un successo clamoroso e una grande sorpresa anche per Sylva ry , associazione impegnata nell'aiuto dei bambini colpiti dal cancro, a cui è stato devoluto l'incasso.
Determinato a continuare a dare il suo contributo, Domenico ha deciso di coinvolgere l'associazione Sylva e il Circolo degli Italiani in Finlandia per l'organizzazione del Ravintolapäivä di agosto.

ImageCon gran passione i volontari italiani si sono divisi il lavoro in cucina e le spese, mentre con un banchetto espositivo Sylva ha pubblicizzato le sue iniziative agli ospiti del ristorante.
Nonostante la mattinata piovosa e gli oltre 400 ristoranti spuntati in tutta la città, il banchetto italiano si distingueva per la sua vivacità, le attrattive culinarie e gli inviti incoraggianti di Domenico che con il suo “You look reaaally hungry!” ha ridestato l'appetito di molti passanti e di turisti ignari colti all'uscita del Museo del Design (posto proprio di fronte al parco dove era allestita la tavolata).

Un invito particolare era rivolto ai più piccoli (con la pizza nel menù non si sbaglia mai) ed è stato anche invitato un clown che con un po’ di musica e qualche trucco ha animato il pomeriggio.
La partecipazione del Circolo e la pubblicizzazione dell’evento hanno attirato moltissimi italiani e famiglie italo-finlandesi, tanto che anche l'ambasciatore Giorgio Visetti è venuto ad assaggiare un po' di focaccia pugliese. Ma tante anche le famiglie finniche attirate dall’idea di poter mangiare buon cibo casereccio con i loro bambini. Importantissimo è stato il passaparola tra quanti avevano già assaggiato la cucina italiana nelle precedenti manifestazioni e sono ormai clienti affezionati del gruppo Apulia.

Image


 
< Prec.   Pros. >

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

Fantastica!

Image

A Tampere, in mostra i capolavori di Valentino

Alcune tra le più straordinarie creazioni viste in passerella, gli abiti di alta moda di Valentino, sono in mostra al Museo Milavida di Tampere, la capitale industriale della Finlandia. Intitolata Fantastica! Abiti di Valentino da collezioni private, è una mostra che rappresenta innanzi tutto una celebrazione dell’alta moda: sotto i riflettori vi sono non solo gli abiti di Valentino provenienti da collezioni private, ma anche il loro retroterra artigianale e la minuziosa esperienza di tessitori, sarti e ricamatori, che rendono ogni capo prezioso come un gioiello.
La raffinatezza e la cura dei dettagli fanno sì che Valentino venga definito “L’ultimo imperatore della moda”.
Ottima l’occasione, per i curiosi, per conoscere l’edificio storico che ospita la mostra, Il Castello di Näsi (Näsilinna) a Tampere, nel quartiere di Finlayson.
Il magnifico palazzo è stato costruito nel 1898 da Peter von Nottbeck, figlio di Wilhelm von Nottbeck, con progetto di Karl August Wrede, autore celebre per una serie di grandi edifici come la Biblioteca municipale di Turku. Il palazzo nel 1905 fu ceduto dagli eredi al comune di Tampere.
Danneggiato a più riprese durante la guerra civile, e poi durante la seconda guerra mondiale, l’edificio ha subito profondi restauri, tra il 2013 e il 2015, recuperando la sua originaria bellezza. Oggi Näsilinna, oltre al Museo, ospita anche un caffè e un ristorante.

Image

Valentino Garavani è uno degli stilisti più famosi, ha vestito il bel mondo internazionale, ed è talmente celebre da aver dato il suo nome a una varietà di rosso. Come grandi pittori del passato, da Carpaccio a Tiziano.

Mostra: Museo Milavida - Tampere

dal 15 giugno al 15 ottobre
http://museomilavida.fi/en/museum-milavida/

 

Pubblicità

 

Eventi