snow_man_1.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Image

Una App per mezzi pubblici, taxi e car sharing: a Helsinki non serve più l’auto

Le app per trovare la strada più veloce per arrivare in qualsiasi luogo, per cercare e pagare i mezzi pubblici o per usare un’auto del car sharing sono ormai di uso comune per moltissimi utenti di smartphone, anche nelle città italiane. Helsinki, ora, fa un’ulteriore passo avanti: la capitale finlandese è infatti la prima a integrare in un’unica app mappe, trasporti pubblici urbani, treni, taxi, car sharing e autonoleggio tradizionale, realizzando un vero esempio di mobilità integrata.
Lanciato in modalità test lo scorso ottobre per un numero limitato di utenti, il servizio Whim è stato realizzato dal Comune di Helsinki in collaborazione con l’Autorità regionale per i trasporti. Digitando una destinazione nell’app, si ricevono suggerimenti sul percorso ottimale per raggiungerla utilizzando un mix di sistemi di trasporto, con la possibilità di rielaborare la richiesta escludendo i mezzi che non si vogliono o non si possono utilizzare (ad esempio, il car sharing se non si ha la patente). E soprattutto, una volta selezionato il percorso preferito, Whim provvede automaticamente a pagare tutti i mezzi necessari: sui mezzi pubblici la stessa app avrà la funzione di biglietto.
Ogni utente, sulla base delle proprie esigenze di utilizzo del traporto pubblico e/o condiviso, può scegliere la modalità di pagamento preferita fra il “pay per use” (con addebito delle tariffe per i vari mezzi utilizzati) o un forfait mensile di 249 euro che offre accesso illimitato ai trasporti pubblici e 5.500 “punti Whim” per l’uso di taxi e car sharing, equivalenti a due giorni di noleggio di un’auto o otto corse di dieci chilometri in taxi. In base al test condotto in questi mesi sui primi 100 utenti, il pacchetto da 249 euro è sufficiente a coprire le necessità di trasporto della maggioranza degli utenti urbani. Ed è comunque più economico rispetto ai costi di proprietà e utilizzo di un’auto.
L’ambizione di Whim, oltre che di semplificare la vita agli attuali utenti dei mezzi pubblici, è infatti quella di offrire una reale alternativa all’auto privata, al punto da convincere molti abitanti di Helsinki a rinunciare a possederne una (lo slogan dell´iniziativa è "meglio che avere un´auto"). In futuro, con l’estensione a tutti i cittadini della possibilità di accedere al servizio, i responsabili di Whim assicurano che saranno disponibili anche altre opzioni, con pacchetti tariffari più contenuti o ancora più estesi (quindi con un numero maggiore di “punti Whim”) per soddisfare le esigenze del maggior numero possibile di utenti.
L’esperimento di Helsinki rappresenta un’esperienza importante alla quale guardano con interesse gli amministratori di molte grandi città europee e mondiali: in Italia, in particolare, il Comune e la Città metropolitana di Milano stanno lavorando da tempo a un progetto di mobilità integrata per molti aspetti simile a Whim, ma ancora non si hanno notizie sui possibili tempi di avvio di una fase sperimentale. (www.swzone.it, 23.12.16, Stefano Fossati)

 

La Rondine - RSS Feed

La Rondine

Rondine
La Rondine

Cari lettori, stiamo rinnovando il nostro sito. Pertanto nelle prossime settimane La Rondine non sarà sempre accessibile e potra' presentare delle anomalie grafiche o di funzionamento. Ci scusiamo per gli inconvenienti.

Intervista ad Andreas Bernard Stampa E-mail
di Alessandro Gazzera   
Indice articolo
Intervista ad Andreas Bernard
Pagina 2

Image

Portiere della nazionale italiana di hockey, e degli Ässät in Finlandia

Si presenta come il ragazzo della porta accanto, ma Andreas Bernard, classe 1990 da Bolzano, è il portiere che ha ereditato la porta della Nazionale di hockey su ghiaccio italiana dopo anni in cui i titolari erano italo-canadesi. Il 25enne, cresciuto hockeisticamente in Alto Adige, è in Finlandia dal 2009 ed ha vestito le maglie di SaiPa, RoKi, Jukurit, SaPKo e KooKoo mostrando all'esigente pubblico finlandese il suo talento.

La nuova sfida nel massimo campionato finnico ora si chiama Ässät, ma il goalie azzurro non ha nessuna paura e fissa già gli obiettivi per il futuro.

Ciao Andreas, cominciamo proprio dall'inizio: come arrivò la possibilità di giocare in Finlandia?
Ciao, è arrivata quando giocavo a Bolzano. Il mio coach, Jari Helle, mi chiese se volessi fare un provino in Finlandia.

ImageCome ti sei trovato nel paese e che differenze hai trovato con l'Italia?
All`inizio mi mancavano le montagne, gli amici e la famiglia. Ma con la bellezza delle isole e dei laghi in Finlandia pian piano la nostalgia è passata. Poi devo dire che in Finlandia le persone si organizzano meglio e il ritmo di vita è decisamente meno stressante

Dopo le esperienze con Saipa e Jukurit arriva quella con gli Ässät. Cosa ti ha spinto ad accettare questa nuova sfida?
Ho firmato con gli Ässät perché è una società dove ho trovato una organizzazione pazzesca in tutto, ma soprattutto con i portieri. Posso allenarmi ogni giorno con l'allenatore dei portieri e questo mi aiuta a crescere come giocatore, ma non solo.

Quali sono gli obiettivi per la prossima stagione?
Gli obiettivi per la stagione sono: giocare tante partite e crescere come portiere, ma anche arrivare ad avere una maggiore esperienza.

Parlando invece di Nazionale, come vedi questo processo di rinnovamento cominciato con Ivano Zanatta e Stefan Mair?
Avremmo dovuto cominciare 10 anni fa con questo progetto di crescita. A questo punto manca l'esperienza perché nella nostra lega i giovani non hanno giocato in un ruolo dove dovevano prendersi delle responsabilità.
Spero che la Federazione abbia fiducia nel progetto... Serve tempo per far crescere i giovani! A livello personale penso sia un progetto bello e interessante, ma anche che sia é l'unico futuro per l'hockey italiano.

L'Italia dell'hockey sta esportando diversi giovani, che consigli ti senti di dare a chi vuole provare una esperienza all'estero?
Io consiglerei ai giovani che mi possono chiedere della mia esperienza/vita in Finlandia di avere la grinta per andare all'estero. All'estero lavorano in maniera più specifica e ti aiutano a crescere.

Image



 
< Prec.   Pros. >

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

ROMA - Villa Lante al Gianicolo
Giovedì 4 maggio

Image

Musiche di Francesco Paolo Tosti

Giovedì 4 maggio, alle ore 20, a Villa Lante al Gianicolo, omaggio a Francesco Paolo Tosti (1846-1916) con tre artisti “ambasciatori tostiani” a livello internazionale, raffinati interpreti del genere musicale della romanza da salotto e membri dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona: il soprano Donata D'Annunzio Lombardi, riconosciuta come una delle principali interpreti pucciniane, Leonardo Caimi, tenore apprezzato nei teatri di tutto il mondo, Isabella Crisante, affermata pianista e consulente artistico dell’Istituto Tostiano.
Il concerto è preceduto, alle ore 18, da una presentazione multimediale ed esposizione di materiali provenienti dal museo dell’Istituto Tostiano, a cura di Gianfranco Miscia, responsabile del museo e della biblioteca dell’Istituto stesso.

Image

info: 328.6294500
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

Pubblicità

 

Eventi

Università di Napoli - L'Orientale

12 maggio, ore 12.30 -14

Image

Markku Kaskela e il centenario della Finlandia


Lo scrittore e poeta finlandese terrà una conferenza su “Finlandia: 100 anni dall’indipendenza”.

Partecipano all'incontro la prof.ssa Pirjo Nummenaho e la dott.ssa Riikka Lindholm.

Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati

Palazzo Santa Maria Porta Coeli, via Duomo 219

Primo piano, aula 116.