long_banner5.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Image

Una App per mezzi pubblici, taxi e car sharing: a Helsinki non serve più l’auto

Le app per trovare la strada più veloce per arrivare in qualsiasi luogo, per cercare e pagare i mezzi pubblici o per usare un’auto del car sharing sono ormai di uso comune per moltissimi utenti di smartphone, anche nelle città italiane. Helsinki, ora, fa un’ulteriore passo avanti: la capitale finlandese è infatti la prima a integrare in un’unica app mappe, trasporti pubblici urbani, treni, taxi, car sharing e autonoleggio tradizionale, realizzando un vero esempio di mobilità integrata.
Lanciato in modalità test lo scorso ottobre per un numero limitato di utenti, il servizio Whim è stato realizzato dal Comune di Helsinki in collaborazione con l’Autorità regionale per i trasporti. Digitando una destinazione nell’app, si ricevono suggerimenti sul percorso ottimale per raggiungerla utilizzando un mix di sistemi di trasporto, con la possibilità di rielaborare la richiesta escludendo i mezzi che non si vogliono o non si possono utilizzare (ad esempio, il car sharing se non si ha la patente). E soprattutto, una volta selezionato il percorso preferito, Whim provvede automaticamente a pagare tutti i mezzi necessari: sui mezzi pubblici la stessa app avrà la funzione di biglietto.
Ogni utente, sulla base delle proprie esigenze di utilizzo del traporto pubblico e/o condiviso, può scegliere la modalità di pagamento preferita fra il “pay per use” (con addebito delle tariffe per i vari mezzi utilizzati) o un forfait mensile di 249 euro che offre accesso illimitato ai trasporti pubblici e 5.500 “punti Whim” per l’uso di taxi e car sharing, equivalenti a due giorni di noleggio di un’auto o otto corse di dieci chilometri in taxi. In base al test condotto in questi mesi sui primi 100 utenti, il pacchetto da 249 euro è sufficiente a coprire le necessità di trasporto della maggioranza degli utenti urbani. Ed è comunque più economico rispetto ai costi di proprietà e utilizzo di un’auto.
L’ambizione di Whim, oltre che di semplificare la vita agli attuali utenti dei mezzi pubblici, è infatti quella di offrire una reale alternativa all’auto privata, al punto da convincere molti abitanti di Helsinki a rinunciare a possederne una (lo slogan dell´iniziativa è "meglio che avere un´auto"). In futuro, con l’estensione a tutti i cittadini della possibilità di accedere al servizio, i responsabili di Whim assicurano che saranno disponibili anche altre opzioni, con pacchetti tariffari più contenuti o ancora più estesi (quindi con un numero maggiore di “punti Whim”) per soddisfare le esigenze del maggior numero possibile di utenti.
L’esperimento di Helsinki rappresenta un’esperienza importante alla quale guardano con interesse gli amministratori di molte grandi città europee e mondiali: in Italia, in particolare, il Comune e la Città metropolitana di Milano stanno lavorando da tempo a un progetto di mobilità integrata per molti aspetti simile a Whim, ma ancora non si hanno notizie sui possibili tempi di avvio di una fase sperimentale. (www.swzone.it, 23.12.16, Stefano Fossati)

 
Lettere al Direttore
Ristoranti italiani? Atto II Stampa E-mail
di Gennaro Oliviero   

Image

Replica dello chef Gennaro Oliviero

Egregio Risto Ranta,

noto con piacere che la mia "lettera" qualcosina ha mosso, ma giusto per essere ulteriormente chiari mi lasci fare qualche precisazione: 1) non sono venuto a "combattere" tra cetrioli e pasticcio di fegato (piccola deformazione professionale: i primi sono più buoni qui che in Italia, il secondo l'adoro in quanto la nonna della mia ragazza è un'ottima cuoca)

Leggi tutto...
 
Ristoranti italiani in Finlandia Stampa E-mail
di Risto Ranta   

Image

Il nostro esperto di enogastronomia risponde alla lettera di Gennaro Oliviero

Caro Gennaro,

Fa piacere vedere che tra i nostri lettori rimangono dei professionisti, un po' meno che sia stata solo la tua ragazza, e non anche le possibilità legate al tuo lavoro, a portarti quassù a combattere tra kurkku e maksalaatikko. A proposito, verrò prima o poi anche a Lahti, ovviamente in incognito, a vedere se da te si mangia come si parla.

Leggi tutto...
 
Lettere al Direttore: W L'ITALIA! Stampa E-mail
di Pietro Andreoni   

Image

Gentile redazione de "LaRondine",

Sono un italiano che vive, studia e lavora in Finlandia da quasi 3 anni. Ho avuto modo di conoscere il vostro sito culturale qualche mese fa e devo dire che il mio interesse nel leggere i vostri articoli é scemato in pochi minuti . Ogni volta che mi collego a Larondine.fi, provo un senso di ribrezzo verso chi scrive e soprattutto pubblica questi ariticoli.Penso che l´idea di fondare un sito di informazione culturale Italia-Finlandia sia pregevole, ma debba essere sviluppata in modo equo ed onesto. Ne “La Rondine”, i riferimenti ad una classe politica di sinistra si sprecano. Ogni articolo raramente riporta descrizioni positive del nostro paese.

Leggi tutto...
 
Lettere al Direttore: Ristoranti italiani? Stampa E-mail
di Gennaro Oliviero   

ImageIllustrazione di Aras Jarjis

Ristoratore italiano all’estero. Essere o non essere

Egregio direttore de La Rondine,
Se vi scrivo è perché per la prima volta vedo che qualcun altro ad eccezione del sottoscritto esprime un giudizio vero riguardo quella che è la ristorazione italiana in Finlandia (vedi il recente vostro articolo sulla Villetta). Alludo al fatto che troppe volte gli italiani all’estero tendono a nascondersi dietro la facciata del “volemose bene” o peggio ancora del “Siamo tutti italiani”.

Leggi tutto...
 
"Mio caro bamboccione finlandese..." Stampa E-mail
di Eleonora Mazzotta   

ImageE. Munch, Malinconia

Lettera di una ragazza italiana sulla Finlandia e i finlandesi

Caro direttore,
vorrei condividere con lei e con i lettori de “La rondine” un’esperienza che ho vissuto in prima persona in Finlandia. Volevo innanzitutto dire che a volte è troppo semplice e scontato lasciare il proprio paese cercando fortuna altrove e vedendo sempre l’erba del vicino come la più verde.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Pross. > Fine >>

Risultati 10 - 18 di 25

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

ROMA - Villa Lante al Gianicolo
Giovedì 4 maggio

Image

Musiche di Francesco Paolo Tosti

Giovedì 4 maggio, alle ore 20, a Villa Lante al Gianicolo, omaggio a Francesco Paolo Tosti (1846-1916) con tre artisti “ambasciatori tostiani” a livello internazionale, raffinati interpreti del genere musicale della romanza da salotto e membri dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona: il soprano Donata D'Annunzio Lombardi, riconosciuta come una delle principali interpreti pucciniane, Leonardo Caimi, tenore apprezzato nei teatri di tutto il mondo, Isabella Crisante, affermata pianista e consulente artistico dell’Istituto Tostiano.
Il concerto è preceduto, alle ore 18, da una presentazione multimediale ed esposizione di materiali provenienti dal museo dell’Istituto Tostiano, a cura di Gianfranco Miscia, responsabile del museo e della biblioteca dell’Istituto stesso.

Image

info: 328.6294500
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

Pubblicità

 

Eventi