bann_case2.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

Advertisement

Corrivo

In Lapponia per il campionato mondiale dello sport d’avventura

Image

Rogaining a Saariselkä

La suggestiva cornice di Kilopää, nella zona di Saariselkä, una località rinomata per sport invernali e turismo estivo, a circa 200 km. a nord del Circolo Polare Artico, in Finlandia, ospita dal 22 al 23 agosto, la 13a edizione del WRC 2015, il primo Campionato Mondiale di Rogaining a questa latitudine.
La superficie di gara è inserita all’interno ed intorno al Parco Nazionale Urho Kekkonen, la seconda più grande area protetta in Finlandia, un vero Eldorado per escursionisti ed amanti della natura .
L'area di gara prevede un percorso piacevole e facile da eseguire in tundra aperta con colline ma anche zone umide difficili da superare Si tratta indubbiamente di una sfida e di un test approfondito per le migliori squadre rogaining del mondo.
Al momento sono 28 i paesi rappresentati, tra cui l’Italia, con circa un migliaio di squadre ciascuna composte da due atleti. Due i nomi di italiani nell’elenco allo stato: Fabio Ponziani ed Andrea Nevi della OriRoma.
Il Rogaining, denominazione britannica, è una disciplina definita di “sport avventura”, in forte espansione all’estero e da poco praticata anche in Italia, variante dell'Orienteering e nei suoi contenuti vicina al trail-running, che si svolge su distanza variabile coinvolgendo sia la pianificazione del percorso che la navigazione tra determinati punti di controllo prestabiliti chiamati check-point, utilizzando varie tipologie di mappe. In un Rogaining, le squadre formate da 2-5 persone devono cercare di raggiungere i punti citati, all’interno di una determinata area (nessun ristoro e nessuna tracciatura di percorso), entro un termine stabilito dall'organizzazione con l'intento di massimizzare il proprio punteggio.
La federazione italiana di riferimento è la FISO.
Il clima insolitamente caldo e soleggiato di questa settimana, favorisce un evento sportivo ma anche di interesse turistico che prevede di attirare un buon numero di appassionati e di curiosi. (Gianfranco Nitti)

http://wrc2015.rogaining.fi/

 

Pubblicità

 

La Rondine - RSS Feed

La Rondine

Rondine
La Rondine

Cari lettori, stiamo rinnovando il nostro sito. Pertanto nelle prossime settimane La Rondine non sarà sempre accessibile e potra' presentare delle anomalie grafiche o di funzionamento. Ci scusiamo per gli inconvenienti.

Katainen a Roma Stampa E-mail
di Gianfranco Nitti   

Image

Il premier finlandese a Monti: sintonia con il governo italiano

Una soleggiata e ventosa mattinata romana ha accolto il giovane primo ministro finlandese Jyrki Katainen, accompagnato dal coetaneo ministro per le questioni europee, Alexander Stubb, e da una delegazione di cui faceva parte anche l’ambasciatore in Italia Petri Tuomi-Nikula, nel suo veloce incontro col premier Mario Monti a palazzo Chigi.

Evitato un probabilmente utile confronto con i giornalisti presenti, forse per la limitatezza dei tempi a disposizione, i due statisti hanno rilasciato brevi ma significative dichiarazioni.
Mario Monti ha affermato che “è stato un vero piacere ricevere il collega Katainen. La Finlandia è un paese non solo tradizionalmente molto amico dell’Italia ma oltre a giocare un ruolo sempre maggiore nella costruzione dell’Unione europea indica anche la strada ad altri paesi forte di una molto notevole competitività. Il lavoro per le riforme strutturali che l’Italia sta conducendo in questi mesi s’ispira anche a ciò che la Finlandia ha saputo fare nel corso degli anni”.
Proseguendo nella sua dichiarazione, Monti ha sottolineato come “Le tensioni delle ultime settimane mostrano che non si deve né si può abbassare la guardia per sistemare le finanze pubbliche su base più sana, il è possibile con le riforme. Ci siamo trovati d'accordo sul fatto che il tallone di Achille dell'Unione europea sia la questione della crescita, ed Italia e Finlandia concordano pienamente sulla ricetta da seguire". Tale ricetta è quella di "riforme strutturali che diano maggiore flessibilità all'offerta, accrescere la competitività e al livello europeo grande sintonia nel chiedere e contribuire con una piena e credibile realizzazione del mercato unico, compresa l'agenda digitale. Vogliamo ottenere che il rispetto delle regole dell'unione economica sia altrettanto incisiva, severa e tempestiva come avviene nelle regole dell'unione monetaria". Nel complesso “con il primo ministro finlandese abbiamo discusso dei principali temi europei, in particolare degli ultimi sviluppi nella eurozona", concordando sul fatto che "la risposta a livello europeo è stata forte soprattutto con l'introduzione di nuove e più credibili regole di disciplina fiscale e la predisposizione di adeguato firewall".

ImageNel suo intervento, il premier Katainen si è detto lieto di aver visitato l’Italia e Monti personalmente, anche perché gli incontri bilaterali hanno una propria precipua utilità sia nell’interscambio e confronto di idee che di esperienze.
Ha lodato l’ottimo lavoro svolto dal Governo italiano per contenere il disavanzo e ripristinare la fiducia nel mercato. “Misure e riforme degne di lode anche da parte di tanti miei colleghi europei; l’Italia ha dimostrato di essere in grado di fare le cose giuste. Condividiamo molte cose, e come e cosa fare per la crescita economica. Il mercato unico è il cuore pulsante dell’UE, ed intendiamo incoraggiare le istituzioni europee a fare concrete proposte per sviluppare e rendere un più integrato tale mercato”
Katainen ha aggiunto che la Finlandia è tradizionalmente un paese industriale e necessita perciò di un migliore mercato unico integrato; “è necessario aiutare le PMI e gli start up in tema di innovazione tecnologica”.
Katainen ha concluso l’incontro con Monti sottolineando l’esigenza di sviluppare insieme riforme strutturali e l’impegno per una più stringente integrazione del citato mercato unico.Image
Successivamente il premier Katainen è stato ricevuto al Quirinale dal Presidente della Repubblica Napolitano. Il ministro per gli affari europei Stubb, a sua volta, ha avuto colloqui col collega italiano Moavero.

Foto di G. Nitti

(Rondine - 17.4.2012)

 
< Prec.   Pros. >

Eventi

Un saggio di Martti Haavio

Image

Il regno di Biarmia

Il tema della Biarmia, terra periferica e impenetrabile, eppure crocevia di culture, imperi e qanati, mercato fiorente, regno dalle ricchezze immaginifiche o mondo popolato da giganti e creature infere, ha attraversato tutto il medioevo affascinando storici come Adamo di Brema e Saxo Grammaticus, impreziosendo le topografie dei cicli scaldici, ma lasciando tuttavia irrisolte alcune questioni: a quale ceppo appartenevano i suoi misteriosi abitanti? Quale forma di civiltà avevano istituito e quale religione praticavano? La Biarmia storica era dunque la Pohjola dai mille tesori, il mitico “regno del nord” dei cicli epici baltofinnici, reso celebre dal Kalevala?
Nel primo e più completo studio comparato su uno degli argomenti più affascinanti dell’antichità settentrionale l’autore Martti Haavio (1889 – 1971), un grande studioso di mitologia e folklore, storico delle religioni, tenta di rispondere a queste e ad altre domande attraverso una rigorosa analisi critica delle fonti scandinave, russe, finno-permiane, turciche, arabe, greche e latine, proponendo inoltre alcune importanti riflessioni sull’archeologia biarmiana come paradigma della mutua influenza tra storia e mito, là dove la testimonianza materiale cede il passo a quella, non meno autorevole, della tradizione orale.

Martti Haavio
Splendore e scomparsa del regno di Biarmia
Vocifuoriscena 2015
Traduzione di Marcello Ganassini

 

Pubblicità

Advertisement

Eventi

Eventi

Pubblicità

Advertisement