bann_case1.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Museo Sinebrychoff – Helsinki

Image

Fantasie veneziane dei Tiepolo
La collezione Pieraccini

Grande occasione al Museo Sinebrychoff di ammirare splendide opere firmate Tiepolo: non solo di Giovanni Battista, ma anche dei figli Giovanni Domenico e Lorenzo. Si tratta di disegni e grafiche che fanno parte della Collezione di Rolando e Siv Pieraccini.
Giovanni Battista Tiepolo, il grande artista veneziano che con la sua grazia pittorica e la sua forza immaginativa divenne protagonista delle corti del '700, aveva uno spiccato talento anche nel creare "in piccolo" e rigorosamente in bianco e nero. Proprio nell'arte dell'incisione, Giovanni Battista Tiepolo (1696 - 1770), raggiunse livelli di altissima qualità tecnica ed espressiva, codificando una sua personale originalità.
L'incisione fu per Giambattista un'arte coltivata in maniera molto riservata, anche se vi infuse un grande impegno, arrivando a una serie d'opere di straordinario interesse iconografico. Si tratta di una produzione non destinata al mercato: fu, infatti, il figlio Giandomenico a pubblicare per la prima volta l'opera incisoria del padre dopo la sua scomparsa. Unanime è stato il riconoscimento critico della straordinaria felicità tecnica del Tiepolo: "L'artista sembra non conoscere indecisione e traduce in una sorta di diagramma lineare l'impulso creativo più intimo e profondo, tale da esaltare gli effetti di una luminosità vibrante che pervade scenari misteriosi" (C. Tonini).
Caratteristiche che vengono testimoniate dai Capricci, divertissements con suggestioni letterario-filosofiche e un repertorio di figure misteriose ed inquietanti. Alla mostra contribuiscono i figli Giandomenico e Lorenzo. La levità del tocco grafico di Giambattista lascia posto nell'opera del figlio Giandomenico ad un uso sapiente della tecnica dell'acquaforte, che talvolta sfiora effetti virtuosistici, mentre Lorenzo mostra di aver raggiunto un alto magistero tecnico nell'uso del chiaroscuro a traduzione dei valori cromatici.

Museo Sinebrychoff-
2 giugno - 4 settembre

sinebrychoffintaidemuseo.fi/en/

 

La Rondine - RSS Feed

La Rondine

Rondine
La Rondine

Cari lettori, stiamo rinnovando il nostro sito. Pertanto nelle prossime settimane La Rondine non sarà sempre accessibile e potra' presentare delle anomalie grafiche o di funzionamento. Ci scusiamo per gli inconvenienti.

Finlandia - Puglia senza scalo Stampa E-mail
di Gianfranco Nitti   

Image Ostuni

Voli no stop dal Baltico a Brindisi a partire dall’estate

L' elegante rivista mensile di bordo "Blue Wings" della compagnia aerea finlandese Finnair, che esce da ben 32 anni, pubblica nel suo numero di marzo un ampio reportage di viaggio sulla Puglia, a cura di Eeva-Maria Lidman, foto di Nina Kaverinen. L’articolo in finlandese, dal titolo Täältä tulee Apulia (Arriva la Puglia)! è distribuito su cinque pagine patinate con immagini che, in un sintetico itinerario, raccolgono flash e motivi di una regione tra le più attraenti d’Italia e che si apre, a partire dal 6 giugno e fino al 4 agosto, al turismo diretto dalla Finlandia, con voli charter programmati da Helsinki a Brindisi e viceversa.

ImagePer la prima volta, voli con la livrea Finnair, a cura del tour operator baltico Aurinkomatkat (Viaggi del Sole) convoglieranno dalla capitale finlandese no stop nello scalo brindisino, con un volo di circa tre ore e mezzo, gruppi di visitatori finnici che avranno la possibilità di alloggiare nelle più piacevoli e rinomate masserie ed agriturismi tra Ostuni ed Andria, e, con i pacchetti predisposti ad hoc, di conoscere luoghi, arte, storia e gastronomia della regione.

Annina Metsola, responsabile della comunicazione per Aurinkomatkat, ci dice che “Aurinkomatkat ha svolto una ricerca di mercato sulla destinazione Puglia, che ora costituisce la nostra novità estiva. La Puglia non è ancora molto nota ai turisti finlandesi ma riteniamo che apprezzeranno la regione. Molti nostri clienti, che hanno viaggiato verso diverse destinazioni italiane, dimostrano un grande interesse verso questa nuova destinazione”. Aggiunge che lo scorso settembre si è svolto un viaggio- stampa di giornalisti finlandesi in Puglia.

ImagePrecisa Annina che “i voli su Brindisi saranno effettuati con un Airbus Finnair A319 da 138 posti, che speriamo saranno pieni. Il costo medio del pacchetto settimanale, volo e soggiorno, si aggira sugli 800 euro”.
Il partner locale di Aurinkomatkat è l’operatore Nicolaus di Ostuni. Aurinkomatkat, operativo da 50 anni, fa parte del gruppo Finnair, e, annualmente, trasporta mediamente ca. 360.000 viaggiatori verso destinazioni in tutto il mondo.

A sua volta, l’Assessore al turismo della regione Puglia, Silvia Godelli (foto sotto), ci ha cortesemente espresso una sua valutazione sulle opportunità offerte da questa iniziativa; infatti, secondo l’Assessore "Il Nord Europa, e dunque la Finlandia, rappresentano per la Puglia un mercato turistico di grande interesse. Sono certa che i turisti che giungeranno nella nostra terra troveranno incantevoli il nostro paesaggio, il mare, le nostre tradizioni, la nostra cultura e la nostra proverbiale accoglienza. Qui giù da noi il sole mediterraneo e la trasparenza della luce offrono una cornice ineguagliabile a chi cerca emozioni, nuove esperienze, genuinità, e una strepitosa enogastronomia".Image

Nel 2008 si registravano dalla Finlandia, in tutti gli esercizi ricettivi in Puglia, 1358 arrivi, per 3829 presenze, nel 2009 sono stati calcolati 1825 arrivi per 4909 presenze, rispettivamente con un incremento del 34,4% e del 28,2%, una tendenza che sicuramente persiste per gli anni successivi. (Fonte: Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2012)
Con questo nuovo ponte virtuale che attraversa tutta l’Europa, la Puglia si presenta con le carte in regola sul piccolo ma mobile mercato turistico finlandese, e con aspettative di sicuro successo.

Image Otranto

(La Rondine - 13.4.2012)

 
< Prec.   Pros. >

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

Image

Inari: Festival della notte senza notte

Inari, nella Lapponia finlandese, sulle sponde dell’omonimo lago, ospita la 13a edizione del Festival multiculturale “Ijahis Idja”; il nome del Festival, nella lingua Sámi del Nord, vuol dire ‘notte senza notte’. Qui nel mese di agosto ila magia della breve notte può ancora essere percepita nella “Ijahis Idja” con il meglio della musica Sámi, così come con esempi di musica di altri nativi di queste zone artiche.
Ma questa edizione di un evento unico del suo genere in Europa non si limita alla sola musica in varie sue forme, ma si estende ad una molteplicità di eventi culturali, come dibattiti, seminari, attività per ragazzi e bambini.
L'evento inizia il 19 agosto con programma per bambini e per giovani. Nel corso della giornata, previsto un concerto, proiezionedi film Sámi e concerti di giovani promesse.
In serata, si svolge nell’auditorium Sajos una rappresentazione del Giron Sámi Teáhter con il lavoro, "Doala Dolat Heakkas": un viaggio nella vita e arte di un artista poliedrico Sámi e sciamano, Ailo Gaup.
L'artista più attesa del festival è la cantautrice Sofia Jannok, Sámi svedese, che ha recentemente pubblicato un nuovo disco, "ORDA - Questa è la mia terra". A parte la sua musica, Sofia è nota come attivista e e promotrice dei diritti dei Sámi. Questo suo umpegno civile è rispecchiato anche nella sua musica, per esempio in canzoni come "Siamo ancora qui" e "Questa è la mia terra (Lapponia)". La sua musica è una combinazione di pop e poweryoik. La Jannok stessa ha detto che la musica è un suo modo di contribuire al cambiamento. Lei e il suo gruppo si esibiranno sul palco esterno a Sajos. Sofia Jannok ha già una lunga carriera nella musica Sámi e sta girando il mondo da molti anni.
Sempre venerdì appuntamento col gruppo di musica elettronica Ylva e il rapper AMOC con la sua band.
Il 20 inizia con un seminario di musica che si svolge nel vicino museo Sámi Siida. Nel seminario si intende conoscere giovani musicisti Sámi e la loro arte. Tra i relatori ospiti del seminario l’eclettico artista Sámi Niillas Holmberg.
La giornata prosegue con la Yle Sápmi Arena, che è prodotto da Yle Sápmi. Si tratta di un'arena di discussione con i temi caldi del giorno e si terrà in tutte le lingue Sámi  parlate in Finlandia.
Nel pomeriggio, Ulla Pirttijärvi & Ulda e Ánnámáret Ensemble si esibiranno nell’auditorium Sajos con un concerto a base di canti tradizionali Sámi yoik, leu'dd e livđe.
Altra musica tradizionale yoik sarà eseguita da Johan Anders Baer con il gruppo Dronefolk, seguiti dal gruppo etno rock Irdon. Ed ancora il gruppo di musica elettronics Agy per chiudere con la leggendaria band del festival, Felgen Orkester. (G. Nitti)

Image

http://www.ijahisidja.fi/en/artists-2016/programme-2016.php
http://www.sogku.fi/live/
https://www.youtube.com/watch?v=riXVuhlMNQA

 

 

Pubblicità

 

Eventi