Luci del Nord a Roma
di Gianfranco Nitti   

Image

Il Festival del cinema nordico quest’anno è abbinato alla prima edizione romana del BE NORDIC

Con gli interventi dei rappresentanti diplomatici, Ambasciatore di Finlandia Janne Taalas, Ambasciatore di Norvegia Bjørn T. Grydeland, Ambasciatore di Svezia Robert Rydberg, Ambasciatore di Danimarca Birger Riis-Jørgensen e del direttore del Circolo Scandinavo di Roma, l’islandese Ingo Arnason, è stato presentato alla casa del Cinema di Roma il programma della 6a edizione del Nordic Film Fest, NFF, dal 4 al 7 maggio 2017.

La rassegna, nata con lo scopo di promuovere la cinematografia e la cultura dei Paesi Nordici (Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia), è realizzata a cura delle quattro ambasciate nordiche presenti in Italia e con la collaborazione del Circolo Scandinavo di Roma.

Image

Si avvale inoltre della collaborazione dell’Ambasciata di Islanda a Parigi, dei Film Institutes dei rispettivi paesi e del patrocinio del Comune di Roma.
Molti i nuovi film in anteprima o inediti in Italia mentre il filo conduttore di questa edizione è il ‘viaggio’ nelle sue varie sfaccettature. Il bianco pastore di renne (Valkoinen peura), un film finlandese del 1952 apre la rassegna il pomeriggio del 4 maggio.
Oltre alle proiezioni, in lingua originale con sottotitoli in italiano e a ingresso libero, il programma prevede presentazioni e incontri con ospiti internazionali (registi, attori, produttori, sceneggiatori).

La rassegna ha anche uno spazio speciale dedicato a corti e video-art a cura del Circolo Scandinavo.
Come nella passata edizione è prevista una sezione dedicata agli sceneggiatori nordici a cura di WRITERS GUILD ITALIA, in collaborazione con la SIAE, con masterclass tenute da sceneggiatori e rappresentanti dell’industria cinematografica dei Paesi Nordici. Sempre durante il NFF 2017, WGI ha organizzato, in collaborazione con ANICA, le Ambasciate dei Paesi Nordici e il Circolo Scandinavo, anche un seminario per progetti televisivi e cinematografici destinati alla coproduzione. In collaborazione con ANICA e WRITERS GUILD ITALIA, il 5 maggio è in programma un momento di approfondimento sulle pari opportunità nel cinema con il seminario “Verso un’industria del cinema più paritaria – esperienze, iniziative e strategie nordiche e italiane a confronto”.

NORDIC FILM FEST si avvale anche quest’anno dell’importante collaborazione con IED (Istituto Europeo di Design) che ha realizzato la sigla originale.
Evento collaterale della manifestazione è la mostra fotografica (27 aprile - 23 maggio) “DONNE FORTI LUCE TENUE - Un percorso nella storia del cinema finlandese” in occasione dei 100 anni dell’indipendenza della Finlandia.

Image

Un altro importante evento parallelo, il 6 e 7 maggio, è l’edizione romana del festival di cultura nordica BE NORDIC a cura delle quattro organizzazioni ufficiali turistiche dei Paesi Nordici (VisitDenmark, Visit Finland, Innovation Norway e VisitSweden), per la prima volta a Roma dopo il successo delle edizioni milanesi. Gli amanti della ”luce del Nord” hanno l’occasione di vivere in prima persona lo stile di vita nordico nelle sue diverse forme, dal design alla gastronomia,dalla musica alla letteratura, con particolare attenzione per l’ambiente e la sostenibilità, in un padiglione esterno allestito per l’occasione, una vera e propria full immersion nel nord d’Europa.

ImageInoltre in occasione del centenario del primo Congresso Nazionale dei Sámi avvenuto il 6 febbraio del 1917 a Trondheim in Norvegia, dove si sono riuniti per la prima volta i Sámi provenienti dalla Finlandia, Norvegia e Svezia, il logo del NORDICFILM FEST richiama i colori della loro bandiera e ci sono film e corti dedicati a questo popolo indigeno nordico.
Infine la collaborazione tra GNAMMO e NORDIC FILM FEST consente di unire cinema e gastronomia per favorire la conoscenza delle culture delle cinque nazioni a cui il Festival dà voce sugli schermi cinematografici e a cui Gnammo dà un sapore, grazie alle competenze e alla creatività dei cuochi della sua associazione. Dalle tavole alle poltrone, per dare corpo al binomio “cinema & cibo”, tanto caro ai agli autori di cinema. Le cene, con menù ispirati alle cucine dei paesi partecipanti per promuovere la manifestazione cinematografica, saranno cinque, una per ogni paese nordico e preparate dai cuochi nel periodo 26 aprile - 3 maggio.

I NUMERI DI NFF 2017

Complessivamente, il NFF presenta 14 film, 1 documentario, 8 corti, 1 video art, così articolati:
• Danimarca 2 film
• Finlandia 3 film, 1documentario
• Islanda 2 film
• Norvegia 4 film, 1 corto
• Svezia 3 film, 1 corto
• Circolo Scandinavo 6 corti, 1 video art
per un totale di 30 ore circa di grande cinema nordico.


Per il programma dettagliato di eventi e proiezioni, visitare il sito:
www.nordicfilmfestroma.com
ed il sito: http://benordic.tumblr.com/

(La Rondine – 1.5.2017)