Ravintola Santorini
di Risto Ranta   

Image

Ravintola Santorini

Ristorante greco - Tasetie, 5 Vantaa

Continua, seppure a rilento, la nostra serie sui ristoranti etnici. In fondo, siamo finnici, e le cose troppo veloci non ci piacciono. Stavolta ci ospita il ristorante greco Santorini, che è situato a Vantaa, nel centro commerciale Jumbo/Flamingo, nella “food court” davanti all’ingresso dell’albergo Sokos.

Guida al punteggio

I locali vengono classificati come segue:
- Cucina: da 1 a 30, dove 18 è considerato appena sufficiente (come negli esami universitari).
- Cantina: da 1 a 10, valutando sia l’ampiezza della scelta sia la qualità delle bottiglie
- Servizio: da 1 a 10. Velocità ed efficienza in primis, ma anche cortesia e simpatia.
- Prezzo: da 1 a 10. Rapportato alla qualità.
- Bonus: dato per particolari amenità o piacevolezze.

Il totale del punteggio è espresso in sessantesimi, proprio come al diploma di maturità. Quindi 36 denoterà un locale nel complesso appena sufficiente, 48 un buon locale e 60 l’eccellenza (la troveremo mai?)


Cucina: 27
Cantina: 7
Servizio: 7
Prezzo: 8
Bonus: 3

Totale: 52


Gli interni del ristorante sono molto piacevoli, arredati in stile ma senza sfondare nella pacchianeria che troppo spesso caratterizza i ristoranti di questo tipo. Le finestre a specchio, che danno la sensazione di una sala molto più vasta, e il panorama di Santorini a tutto muro valgono senza dubbio un bonus.

Arriviamo in un mercoledì sera di luglio, e subito lo staff ci accoglie con gentilezza e puntualità. Il ristorante è semivuoto, ma i tavoli sono riempiti con metodo, evitando la spiacevole sensazione di essere gli unici nella sala.

Il menù è ben strutturato, con gli antipasti all’inizio (finalmente!), e una chiara separazione tra piatti di pesce (pochi, per la verità) e carne (la maggioranza). Da notare anche la presenza di tre piatti dedicati ai bambini.

La cameriera greca che prende l’ordine è gentile, anche se le sue spiegazioni sono penalizzate dalla conoscenza non proprio perfetta del finlandese. Fa nulla, visto che si fa capire bene a gesti, in buono stile mediterraneo. Dietro, il sornione Nikos gestisce il locale sapientemente, intervenendo ad aiutare quando nota che la situazione si fa problematica.

Tra gli antipasti, spiccano le insalate, veramente ben presentate e ricche di ingredienti molto freschi. La porzione di formaggio halloumi fritto è da applausi (e decisamente da bonus): raramente, anche in Medio Oriente, abbiamo trovato un formaggio così morbido e saporito, fritto in maniera sapiente, con pochissimo olio e per pochissimo tempo, come la regola d’oro della frittura vorrebbe.

ImageContinuiamo con un kleftiko, cioè un cosciotto di agnello in tranci cotto in una salsa di vino rosso. Quanti cuochi e titolari di ristoranti cosiddetti italiani in Finlandia manderemmo ad assaggiare com’è fatta questa pietanza! La carne è di ottima qualità, ed è cotta al punto giusto (né poco né troppo) in una salsa di vino rosso, che la rende tenerissima. Le verdure grigliate (peperoni e zucchini) che la fiancheggiano sono fatte come nostro Signore comanda, e ci fanno anche chiudere un occhio sulle impresentabili kermalohkoperunat, che lasciamo sdegnati sul piatto (ma d’altronde un pegno ai clienti finlandesi bisogna pur pagarlo). Se potessimo dare due bonus a questo piatto lo faremmo – uno se lo merita a pieni voti!

ImageLa cantina ci riserva il piacere di qualche vino discreto, per quanto siano in maggioranza vini greci, e quindi ben poco ci si possa aspettare da loro. La birra greca Mythos, commerciale ma buona, corona il tutto con dignità (anche se dovrebbe essere messa in maggiore evidenza rispetto alle Lapin Kulta e Karhu che intingono il menù).

Il servizio, come detto, è gentile e professionale, e pure adeguato alle dimensioni del locale: mai abbiamo dovuto supplicare i camerieri di venire come troppo spesso accade a queste latitudini.

Infine una nota sul prezzo finale: ci troviamo in uno dei centri commerciali più popolari della Finlandia, mangiamo benissimo (due portate più un caffè, ben fatto), beviamo il giusto (solo birra, per la verità) e ci troviamo a spendere meno di 40 euro a testa: bonus obbligatorio e complimenti vivissimi!

Chiudiamo con una provocazione: è davvero così difficile replicare tutto quello che fanno a Santorini in un ristorante italiano?

ImageRavintola Santorini
Ristorante greco
Tasetie, 5 (presso il centro commerciale Jumbo / Flamingo)
Vantaa
Tel: 09-7530227
http://www.santorini.fi/

 

(La Rondine - 14.9.2011)