bann_case2.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Image

2018 anno europeo del patrimonio culturale

Il 2018, dichiarato Anno europeo del patrimonio culturale, sarà dedicato alla promozione della diversità culturale, del dialogo interculturale e della coesione sociale.
L’impegno si rivolgerà ad evidenziare il contributo economico dei beni culturali per i settori culturali e creativi e a sottolineare il ruolo del patrimonio culturale nelle relazioni esterne dell’Ue, tra cui la prevenzione dei conflitti, la riconciliazione post-conflitto e la ricostruzione del patrimonio culturale eventualmente distrutto.
Gli obiettivi generali dell'Anno europeo sono:
- promuovere la diversità culturale, il dialogo interculturale e la coesione sociale
- evidenziare il contributo economico offerto dal patrimonio culturale ai settori culturale e creativo, compreso per le piccole e medie imprese, e allo sviluppo locale e regionale
- sottolineare il ruolo del patrimonio culturale nelle relazioni esterne dell'UE, inclusa la prevenzione dei conflitti, la riconciliazione postbellica e la ricostruzione del patrimonio culturale distrutto
L'Anno europeo potrà contare su una dotazione finanziaria dedicata pari a 8 milioni di EUR, 4 saranno erogati dal programma Europa Creativa e gli altri 4 da altri programmi UE quali Erasmus Plus, Horizon 2020 ed Europa dei Cittadini che parteciperanno con bandi dedicati.
Gli Stati membri nomineranno dei coordinatori nazionali per promuovere le iniziative dirette nel proprio paese e raccordarsi con quelle “bandiera” promosse dalla Commissione. Rappresentanti del Parlamento europeo potranno partecipare in qualità di osservatori alle riunioni dei coordinatori nazionali organizzate dalla Commissione per lo svolgimento dell'Anno europeo.
Il 2018 Anno europeo del patrimonio culturale sarà presentato al Forum della Cultura in programma a dicembre 2017 a Milano.
La Decisione (UE) 2017/864 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, relativa a un Anno europeo del patrimonio culturale (2018) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, il 20 maggio scorso. (G. Nitti)

Testo cliccando qui

 

La Rondine - RSS Feed

La Rondine

Rondine
La Rondine

Cari lettori, stiamo rinnovando il nostro sito. Pertanto nelle prossime settimane La Rondine non sarà sempre accessibile e potra' presentare delle anomalie grafiche o di funzionamento. Ci scusiamo per gli inconvenienti.

Ultime notizie
Dai confini dell'impero 54
di Luigi G. de Anna   

Image

Firenze: quegli Angeli caduti nel fango di cinquanta anni fa

Qualche sera fa una gentile e simpatica giornalista della RAI mi ha chiamato per chiedermi se potevo partecipare ad una prossima puntata di Porta a porta, il noto talk show condotto da Bruno Vespa. Ho ringraziato e ho declinato l’invito vivendo a Turku, città non proprio limitrofa agli studi della RAI. Ero però incuriosito dal tema, non essendo mai stato invitato come “esperto” alla trasmissione, che seguo peraltro occasionalmente, considerata l’ora tarda in cui la Porta si apre, qui in Finlandia. Ora, a causa del fuso orario, ancora più scomoda.

Leggi tutto...
 
Dai confini dell'impero 53
di Luigi G. de Anna   

Image Petr Pavel alla Finlandia Talo

La Finlandia nella NATO? Crociati di ieri e di oggi

Il fantasma che si aggira oggi per l’Europa non è, come sosteneva il buon Karl Marx, il Comunismo, divenuto fantasma appunto perché morto e sepolto, ma lo spirito di crociata. Questo agita una parte dell’opinione pubblica europea, desiderosa di mostrare i pugni (perfino armati) non soltanto all’Islam fondamentalista (ma dove comincia e dove finisce?), ma negli ultimi tempi anche alla Russia. Il fantasma dell’anti-russismo fa veramente paura.

Leggi tutto...
 
Dai confini dell'impero 52
di Luigi G. de Anna   

Image

L'orso russo e lo scoiattolo finlandese

A volte succede che la mente divaghi. Siedo davanti al computer con il preciso intento di scrivere della interessante intervista a Putin trasmessa il 7 settembre scorso dal secondo canale finlandese nel corso del programma Docventures: World Order. Spero che molti finlandesi l’abbiano seguita fino in fondo, anche se era piuttosto lunga e i il motto nazionale dei finlandesi è notoriamente “en jaksa” (non ce la faccio) che scatta già, ad esempio, alla seconda pagina di queste Lettere dai confini.

Leggi tutto...
 
Dai confini dell'impero 51
di Luigi G. de Anna   

Image

Il burkini e il pendolo della morale

Il tormentone della fine di questa estate è rappresentato dal “burkini sì, burkini no”. Tutto è cominciato in Costa Azzurra, a Cannes, dove il sindaco ha emanato un’ordinanza con cui si proibisce di indossare questo nuovo tipo di costume da bagno. Dopo Cannes, è stata la volta di Villeneuve-Loulet, Leucate e di Sisco in Corsica, ma la proibizione si è oramai estesa anche alle spiagge del nord della Francia, a Oye-Plage e La Touquet. In Germania, il sindaco di Neutraubling, una cittadina bavarese, ha proibito l’uso del burkini nella piscine pubbliche, giustificandosi con motivi di igiene.

Leggi tutto...
 
Caro Luigi, e son settanta
di Nicola Rainò   

Image

Intervista a Luigi G. de Anna in occasione del suo compleanno

Luigi de Anna ha appena compiuto settanta anni. Studioso di Storia, con interessi amplissimi, autore e curatore di libri che hanno fatto da ponte per decenni tra Italia e Finlandia, direttore della bella (e unica) rivista di Studi italo-finlandesi che sia durata nel tempo, "Settentrione", Luigi ha fatto del suo Istituto a Turku un luogo di osservazione e di ospitalità da cui sono passate tante belle intelligenze. Il suo caparbio lavoro e la sua passione di studioso hanno dato un'immagine dell'Italia in Finlandia meno provinciale di quanto spesso qui sia stata data. Lo ringrazio sinceramente per tanti anni di generosa collaborazione, e gli faccio qualche domanda, qualcuna non necessariamente generosa. Son settanta. Il primo pensiero quando ti sei svegliato?
Dove ho dimenticato il cellulare.

Leggi tutto...
 
Dai confini dell'impero 50
di Luigi G. de Anna   

Image The Killing Fields

Morto Sydney Schanberg: con Terzani, vide passare la Storia

Sul Bangkok Post del dieci luglio ho letto che a New York è morto Sydney Schanberg, Premio Pulitzer del giornalismo, uno degli ultimi grandi corrispondenti di guerra della nostra epoca. La sua fama risale alla guerra del Vietnam, la stessa che rese celebre Tiziano Terzani.

Leggi tutto...
 
Dai confini dell'impero 49
di Luigi G. de Anna   

Image

L'Asia in casa: la moglie tailandese e il "farang"

Come fa da qualche estate a questa parte, il Corrispondente della Rondine dai confini dell’impero si sposta nelle Terre del Sud-est asiatico. Certo, lasciare l’estate finlandese, la più bella del mondo (se non piove troppo) per quella dei Tropici, con la sua calura asfissiante e le sue piogge torrenziali non è forse una buona idea, ma i ritmi familiari hanno una loro logica che va rispettata. La ”mia Thailandia” non ha però per fortuna molto a che fare con quella del turismo che approda nelle località di mare.

Leggi tutto...
 
Dai confini dell'impero 48
di Luigi G. de Anna   

Image La Suomen Joutsen

Stefano Benazzo porta l’Amerigo Vespucci a Turku

A volte si rischia di fare delle gaffe. Pensavo che alla mia non più tenera età non corressi più il rischio, avendo già bbastanza imparato. Ma le sorprese non finiscono mai. Qualche giorno fa ricevo un invito da Marcello Matera, direttore dell’Istituto italiano di cultura di Helsinki. Si tratta dell’inaugurazione della mostra Merestä ja kohtalosta. Tuuleen vanavedessä (Del mare e del destino. Portati dal vento) del fotografo e artista figurativo Stefano Benazzo, organizzata appunto dall’IIC, dall’Ambasciata d’Italia e dal museo Forum Marinum di Turku.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 27 - 39 di 284

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

Fantastica!

Image

A Tampere, in mostra i capolavori di Valentino

Alcune tra le più straordinarie creazioni viste in passerella, gli abiti di alta moda di Valentino, sono in mostra al Museo Milavida di Tampere, la capitale industriale della Finlandia. Intitolata Fantastica! Abiti di Valentino da collezioni private, è una mostra che rappresenta innanzi tutto una celebrazione dell’alta moda: sotto i riflettori vi sono non solo gli abiti di Valentino provenienti da collezioni private, ma anche il loro retroterra artigianale e la minuziosa esperienza di tessitori, sarti e ricamatori, che rendono ogni capo prezioso come un gioiello.
La raffinatezza e la cura dei dettagli fanno sì che Valentino venga definito “L’ultimo imperatore della moda”.
Ottima l’occasione, per i curiosi, per conoscere l’edificio storico che ospita la mostra, Il Castello di Näsi (Näsilinna) a Tampere, nel quartiere di Finlayson.
Il magnifico palazzo è stato costruito nel 1898 da Peter von Nottbeck, figlio di Wilhelm von Nottbeck, con progetto di Karl August Wrede, autore celebre per una serie di grandi edifici come la Biblioteca municipale di Turku. Il palazzo nel 1905 fu ceduto dagli eredi al comune di Tampere.
Danneggiato a più riprese durante la guerra civile, e poi durante la seconda guerra mondiale, l’edificio ha subito profondi restauri, tra il 2013 e il 2015, recuperando la sua originaria bellezza. Oggi Näsilinna, oltre al Museo, ospita anche un caffè e un ristorante.

Image

Valentino Garavani è uno degli stilisti più famosi, ha vestito il bel mondo internazionale, ed è talmente celebre da aver dato il suo nome a una varietà di rosso. Come grandi pittori del passato, da Carpaccio a Tiziano.

Mostra: Museo Milavida - Tampere

dal 15 giugno al 15 ottobre
http://museomilavida.fi/en/museum-milavida/

 

Pubblicità

 

Eventi