bann_case2.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Image

2018 anno europeo del patrimonio culturale

Il 2018, dichiarato Anno europeo del patrimonio culturale, sarà dedicato alla promozione della diversità culturale, del dialogo interculturale e della coesione sociale.
L’impegno si rivolgerà ad evidenziare il contributo economico dei beni culturali per i settori culturali e creativi e a sottolineare il ruolo del patrimonio culturale nelle relazioni esterne dell’Ue, tra cui la prevenzione dei conflitti, la riconciliazione post-conflitto e la ricostruzione del patrimonio culturale eventualmente distrutto.
Gli obiettivi generali dell'Anno europeo sono:
- promuovere la diversità culturale, il dialogo interculturale e la coesione sociale
- evidenziare il contributo economico offerto dal patrimonio culturale ai settori culturale e creativo, compreso per le piccole e medie imprese, e allo sviluppo locale e regionale
- sottolineare il ruolo del patrimonio culturale nelle relazioni esterne dell'UE, inclusa la prevenzione dei conflitti, la riconciliazione postbellica e la ricostruzione del patrimonio culturale distrutto
L'Anno europeo potrà contare su una dotazione finanziaria dedicata pari a 8 milioni di EUR, 4 saranno erogati dal programma Europa Creativa e gli altri 4 da altri programmi UE quali Erasmus Plus, Horizon 2020 ed Europa dei Cittadini che parteciperanno con bandi dedicati.
Gli Stati membri nomineranno dei coordinatori nazionali per promuovere le iniziative dirette nel proprio paese e raccordarsi con quelle “bandiera” promosse dalla Commissione. Rappresentanti del Parlamento europeo potranno partecipare in qualità di osservatori alle riunioni dei coordinatori nazionali organizzate dalla Commissione per lo svolgimento dell'Anno europeo.
Il 2018 Anno europeo del patrimonio culturale sarà presentato al Forum della Cultura in programma a dicembre 2017 a Milano.
La Decisione (UE) 2017/864 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, relativa a un Anno europeo del patrimonio culturale (2018) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, il 20 maggio scorso. (G. Nitti)

Testo cliccando qui

 
Finnair: nuovi orizzonti con l'Airbus 350 Stampa E-mail
di Gianfranco Nitti   
Indice articolo
Finnair: nuovi orizzonti con l'Airbus 350
Pagina 2

Image

Nostra intervista con Petri Vuori

Incontriamo nella sede centrale del gruppo Finnair, a Helsinki, il vice presidente responsabile vendite globali della compagnia aerea di bandiera finlandese, Petri Vuori, alla vigilia di un evento che contrassegna un punto di svolta importante per l’attività di un vettore che, da poco, ha festeggiato il suo 90° di operatività., ovvero l’introduzione, primo in Europa, del nuovo Airbus A350 XWB.

Che rilevanza ha per Finnair questa nuova dotazione?

È finalizzata a rafforzare e consolidare la strategia asiatica della compagnia, peraltro ormai ben acquisita nella clientela che da anni utilizza l’aeroporto di Helsinki come comodo hub per andare e venire dalle importanti e numerose destinazioni in Estremo Oriente. Questo zoccolo duro sarà indubbiamente consolidato dall’impiego di un aeromobile su cui la compagnia ha impostato un impegnativo investimento, circa 1,9 miliardi di euro, sia per rinnovare la propria flotta, in particolare in sostituzione degli A340, ma anche per offrire un servizio migliore alla clientela

I nuovi Airbus costituiscono la svolta più importante per il proseguimento della strategia globale ed asiatica di Finnair. Nell’ordinativo di 19 esemplari del modello A350 si presenta l’investimento maggiore della storia Finnair.

Il primo velivolo diviene operativo in autunno sulla rotta Helsinki-Shanghai, altri tre entro il 2015, quindi sette entro il 2017 e poi gli ultimi 8 scaglionati fino al 2023. Il 5 ottobre inizieranno su rotte interne i cosiddetti voli di rodaggio per gli equipaggi e i piloti. I benefici per la clientela saranno notevoli e ben concentrati: emissioni ridotte del 25%, e quindi minori costi, aumento della capacità del 10% e maggior confort e spazio.

Quindi, intende essere anche una risposta alla concorrenza?

Indubbiamente, anche per la caratterizzazione che intendiamo imprimere in questa fase dell’offerta commerciale di trasporto aereo. Sono molti gli elementi Nordici che vogliamo enfatizzare, anche con il design, semplice e funzionale degli interni dell’aereo, per cui sono stati anche ottenuti dei riconoscimenti internazionali. Vogliamo combinare il meglio del ‘Nordic design’, un concetto che da tempo distingue i voli Finnair anche verso la concorrenza.

Image

Cito solo la collaborazione con Marimekko, marchio storico finlandese, per quando riguarda servizi e prodotti utilizzati sui voli, nuova tipologia dei pasti e di quanto offerto a bordo. In tal modo, continuiamo a diffondere nel mondo le tradizoni ed i prodotti finlandesi, per una identità distinguibile ed originale. In primavera, avremo la revisione della strategia Finnair e saranno meglio precisate le innovazioni e le conferme, tipo l’impegno sulla puntualità, una migliore distinguibilità delle radici nordiche della tradizone ed esperienza Finnair.

A parte la ormai sperimentata e redditizia strategia asiatica, su quali obiettivi ulteriori intendete puntare e come considerate il mercato italiano?

Gli investimenti Finavia per l’espansione in corso dell’aeroporto di Helsinki ed il potenziamento delle sue strutture e servizi, tipo il nuovo collegamento ferroviario con la città, si incastrano perfettamente con gli sviluppi della strategia globale di crescita Finnair. E se aumentano i visitatori cinesi e coreani diretti in Finlandia, sia per affari che per diporto, anche i flussi interni in Europa sono in moderata ripresa, tranne che dalla parte russa per la nota situazione delle sanzioni. Tra le destinazioni in Finlandia, la Lapponia è molto attraente e siamo attenti alla collaborazione coi tour operators che includono questa area; anche i visitatori italiani diretti in Lapponia con Finnair sono in buon crescendo ed è una tendenza che cerchiamo di sostenere anche nel contesto delle operazioni italiane di Finnair, sede di Milano ed, in generale, con un coordinamento con i responsabili locali del settore e con VisitFinland, per programmare coincidenze ottimali e possibilità di stop overs che consentano una sia pur minima esperienza lappone. Anche i flussi connessi a congressi ed attività d’affari offrono un buon potenziale di crescita dall’Italia, considerando anche le attività delle società finlandesi con interessi italiani.


 
< Prec.   Pros. >

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

Fantastica!

Image

A Tampere, in mostra i capolavori di Valentino

Alcune tra le più straordinarie creazioni viste in passerella, gli abiti di alta moda di Valentino, sono in mostra al Museo Milavida di Tampere, la capitale industriale della Finlandia. Intitolata Fantastica! Abiti di Valentino da collezioni private, è una mostra che rappresenta innanzi tutto una celebrazione dell’alta moda: sotto i riflettori vi sono non solo gli abiti di Valentino provenienti da collezioni private, ma anche il loro retroterra artigianale e la minuziosa esperienza di tessitori, sarti e ricamatori, che rendono ogni capo prezioso come un gioiello.
La raffinatezza e la cura dei dettagli fanno sì che Valentino venga definito “L’ultimo imperatore della moda”.
Ottima l’occasione, per i curiosi, per conoscere l’edificio storico che ospita la mostra, Il Castello di Näsi (Näsilinna) a Tampere, nel quartiere di Finlayson.
Il magnifico palazzo è stato costruito nel 1898 da Peter von Nottbeck, figlio di Wilhelm von Nottbeck, con progetto di Karl August Wrede, autore celebre per una serie di grandi edifici come la Biblioteca municipale di Turku. Il palazzo nel 1905 fu ceduto dagli eredi al comune di Tampere.
Danneggiato a più riprese durante la guerra civile, e poi durante la seconda guerra mondiale, l’edificio ha subito profondi restauri, tra il 2013 e il 2015, recuperando la sua originaria bellezza. Oggi Näsilinna, oltre al Museo, ospita anche un caffè e un ristorante.

Image

Valentino Garavani è uno degli stilisti più famosi, ha vestito il bel mondo internazionale, ed è talmente celebre da aver dato il suo nome a una varietà di rosso. Come grandi pittori del passato, da Carpaccio a Tiziano.

Mostra: Museo Milavida - Tampere

dal 15 giugno al 15 ottobre
http://museomilavida.fi/en/museum-milavida/

 

Pubblicità

 

Eventi