long_banner5.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Image

Una App per mezzi pubblici, taxi e car sharing: a Helsinki non serve più l’auto

Le app per trovare la strada più veloce per arrivare in qualsiasi luogo, per cercare e pagare i mezzi pubblici o per usare un’auto del car sharing sono ormai di uso comune per moltissimi utenti di smartphone, anche nelle città italiane. Helsinki, ora, fa un’ulteriore passo avanti: la capitale finlandese è infatti la prima a integrare in un’unica app mappe, trasporti pubblici urbani, treni, taxi, car sharing e autonoleggio tradizionale, realizzando un vero esempio di mobilità integrata.
Lanciato in modalità test lo scorso ottobre per un numero limitato di utenti, il servizio Whim è stato realizzato dal Comune di Helsinki in collaborazione con l’Autorità regionale per i trasporti. Digitando una destinazione nell’app, si ricevono suggerimenti sul percorso ottimale per raggiungerla utilizzando un mix di sistemi di trasporto, con la possibilità di rielaborare la richiesta escludendo i mezzi che non si vogliono o non si possono utilizzare (ad esempio, il car sharing se non si ha la patente). E soprattutto, una volta selezionato il percorso preferito, Whim provvede automaticamente a pagare tutti i mezzi necessari: sui mezzi pubblici la stessa app avrà la funzione di biglietto.
Ogni utente, sulla base delle proprie esigenze di utilizzo del traporto pubblico e/o condiviso, può scegliere la modalità di pagamento preferita fra il “pay per use” (con addebito delle tariffe per i vari mezzi utilizzati) o un forfait mensile di 249 euro che offre accesso illimitato ai trasporti pubblici e 5.500 “punti Whim” per l’uso di taxi e car sharing, equivalenti a due giorni di noleggio di un’auto o otto corse di dieci chilometri in taxi. In base al test condotto in questi mesi sui primi 100 utenti, il pacchetto da 249 euro è sufficiente a coprire le necessità di trasporto della maggioranza degli utenti urbani. Ed è comunque più economico rispetto ai costi di proprietà e utilizzo di un’auto.
L’ambizione di Whim, oltre che di semplificare la vita agli attuali utenti dei mezzi pubblici, è infatti quella di offrire una reale alternativa all’auto privata, al punto da convincere molti abitanti di Helsinki a rinunciare a possederne una (lo slogan dell´iniziativa è "meglio che avere un´auto"). In futuro, con l’estensione a tutti i cittadini della possibilità di accedere al servizio, i responsabili di Whim assicurano che saranno disponibili anche altre opzioni, con pacchetti tariffari più contenuti o ancora più estesi (quindi con un numero maggiore di “punti Whim”) per soddisfare le esigenze del maggior numero possibile di utenti.
L’esperimento di Helsinki rappresenta un’esperienza importante alla quale guardano con interesse gli amministratori di molte grandi città europee e mondiali: in Italia, in particolare, il Comune e la Città metropolitana di Milano stanno lavorando da tempo a un progetto di mobilità integrata per molti aspetti simile a Whim, ma ancora non si hanno notizie sui possibili tempi di avvio di una fase sperimentale. (www.swzone.it, 23.12.16, Stefano Fossati)

 
Finnair: nuovi orizzonti con l'Airbus 350 Stampa E-mail
di Gianfranco Nitti   
Indice articolo
Finnair: nuovi orizzonti con l'Airbus 350
Pagina 2

Image

Nostra intervista con Petri Vuori

Incontriamo nella sede centrale del gruppo Finnair, a Helsinki, il vice presidente responsabile vendite globali della compagnia aerea di bandiera finlandese, Petri Vuori, alla vigilia di un evento che contrassegna un punto di svolta importante per l’attività di un vettore che, da poco, ha festeggiato il suo 90° di operatività., ovvero l’introduzione, primo in Europa, del nuovo Airbus A350 XWB.

Che rilevanza ha per Finnair questa nuova dotazione?

È finalizzata a rafforzare e consolidare la strategia asiatica della compagnia, peraltro ormai ben acquisita nella clientela che da anni utilizza l’aeroporto di Helsinki come comodo hub per andare e venire dalle importanti e numerose destinazioni in Estremo Oriente. Questo zoccolo duro sarà indubbiamente consolidato dall’impiego di un aeromobile su cui la compagnia ha impostato un impegnativo investimento, circa 1,9 miliardi di euro, sia per rinnovare la propria flotta, in particolare in sostituzione degli A340, ma anche per offrire un servizio migliore alla clientela

I nuovi Airbus costituiscono la svolta più importante per il proseguimento della strategia globale ed asiatica di Finnair. Nell’ordinativo di 19 esemplari del modello A350 si presenta l’investimento maggiore della storia Finnair.

Il primo velivolo diviene operativo in autunno sulla rotta Helsinki-Shanghai, altri tre entro il 2015, quindi sette entro il 2017 e poi gli ultimi 8 scaglionati fino al 2023. Il 5 ottobre inizieranno su rotte interne i cosiddetti voli di rodaggio per gli equipaggi e i piloti. I benefici per la clientela saranno notevoli e ben concentrati: emissioni ridotte del 25%, e quindi minori costi, aumento della capacità del 10% e maggior confort e spazio.

Quindi, intende essere anche una risposta alla concorrenza?

Indubbiamente, anche per la caratterizzazione che intendiamo imprimere in questa fase dell’offerta commerciale di trasporto aereo. Sono molti gli elementi Nordici che vogliamo enfatizzare, anche con il design, semplice e funzionale degli interni dell’aereo, per cui sono stati anche ottenuti dei riconoscimenti internazionali. Vogliamo combinare il meglio del ‘Nordic design’, un concetto che da tempo distingue i voli Finnair anche verso la concorrenza.

Image

Cito solo la collaborazione con Marimekko, marchio storico finlandese, per quando riguarda servizi e prodotti utilizzati sui voli, nuova tipologia dei pasti e di quanto offerto a bordo. In tal modo, continuiamo a diffondere nel mondo le tradizoni ed i prodotti finlandesi, per una identità distinguibile ed originale. In primavera, avremo la revisione della strategia Finnair e saranno meglio precisate le innovazioni e le conferme, tipo l’impegno sulla puntualità, una migliore distinguibilità delle radici nordiche della tradizone ed esperienza Finnair.

A parte la ormai sperimentata e redditizia strategia asiatica, su quali obiettivi ulteriori intendete puntare e come considerate il mercato italiano?

Gli investimenti Finavia per l’espansione in corso dell’aeroporto di Helsinki ed il potenziamento delle sue strutture e servizi, tipo il nuovo collegamento ferroviario con la città, si incastrano perfettamente con gli sviluppi della strategia globale di crescita Finnair. E se aumentano i visitatori cinesi e coreani diretti in Finlandia, sia per affari che per diporto, anche i flussi interni in Europa sono in moderata ripresa, tranne che dalla parte russa per la nota situazione delle sanzioni. Tra le destinazioni in Finlandia, la Lapponia è molto attraente e siamo attenti alla collaborazione coi tour operators che includono questa area; anche i visitatori italiani diretti in Lapponia con Finnair sono in buon crescendo ed è una tendenza che cerchiamo di sostenere anche nel contesto delle operazioni italiane di Finnair, sede di Milano ed, in generale, con un coordinamento con i responsabili locali del settore e con VisitFinland, per programmare coincidenze ottimali e possibilità di stop overs che consentano una sia pur minima esperienza lappone. Anche i flussi connessi a congressi ed attività d’affari offrono un buon potenziale di crescita dall’Italia, considerando anche le attività delle società finlandesi con interessi italiani.


 
< Prec.   Pros. >

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

ROMA - Villa Lante al Gianicolo
Giovedì 4 maggio

Image

Musiche di Francesco Paolo Tosti

Giovedì 4 maggio, alle ore 20, a Villa Lante al Gianicolo, omaggio a Francesco Paolo Tosti (1846-1916) con tre artisti “ambasciatori tostiani” a livello internazionale, raffinati interpreti del genere musicale della romanza da salotto e membri dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona: il soprano Donata D'Annunzio Lombardi, riconosciuta come una delle principali interpreti pucciniane, Leonardo Caimi, tenore apprezzato nei teatri di tutto il mondo, Isabella Crisante, affermata pianista e consulente artistico dell’Istituto Tostiano.
Il concerto è preceduto, alle ore 18, da una presentazione multimediale ed esposizione di materiali provenienti dal museo dell’Istituto Tostiano, a cura di Gianfranco Miscia, responsabile del museo e della biblioteca dell’Istituto stesso.

Image

info: 328.6294500
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

Pubblicità

 

Eventi