long_banner5.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Image

2018 anno europeo del patrimonio culturale

Il 2018, dichiarato Anno europeo del patrimonio culturale, sarà dedicato alla promozione della diversità culturale, del dialogo interculturale e della coesione sociale.
L’impegno si rivolgerà ad evidenziare il contributo economico dei beni culturali per i settori culturali e creativi e a sottolineare il ruolo del patrimonio culturale nelle relazioni esterne dell’Ue, tra cui la prevenzione dei conflitti, la riconciliazione post-conflitto e la ricostruzione del patrimonio culturale eventualmente distrutto.
Gli obiettivi generali dell'Anno europeo sono:
- promuovere la diversità culturale, il dialogo interculturale e la coesione sociale
- evidenziare il contributo economico offerto dal patrimonio culturale ai settori culturale e creativo, compreso per le piccole e medie imprese, e allo sviluppo locale e regionale
- sottolineare il ruolo del patrimonio culturale nelle relazioni esterne dell'UE, inclusa la prevenzione dei conflitti, la riconciliazione postbellica e la ricostruzione del patrimonio culturale distrutto
L'Anno europeo potrà contare su una dotazione finanziaria dedicata pari a 8 milioni di EUR, 4 saranno erogati dal programma Europa Creativa e gli altri 4 da altri programmi UE quali Erasmus Plus, Horizon 2020 ed Europa dei Cittadini che parteciperanno con bandi dedicati.
Gli Stati membri nomineranno dei coordinatori nazionali per promuovere le iniziative dirette nel proprio paese e raccordarsi con quelle “bandiera” promosse dalla Commissione. Rappresentanti del Parlamento europeo potranno partecipare in qualità di osservatori alle riunioni dei coordinatori nazionali organizzate dalla Commissione per lo svolgimento dell'Anno europeo.
Il 2018 Anno europeo del patrimonio culturale sarà presentato al Forum della Cultura in programma a dicembre 2017 a Milano.
La Decisione (UE) 2017/864 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, relativa a un Anno europeo del patrimonio culturale (2018) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, il 20 maggio scorso. (G. Nitti)

Testo cliccando qui

 

La Rondine - RSS Feed

La Rondine

Rondine
La Rondine

Cari lettori, stiamo rinnovando il nostro sito. Pertanto nelle prossime settimane La Rondine non sarà sempre accessibile e potra' presentare delle anomalie grafiche o di funzionamento. Ci scusiamo per gli inconvenienti.

Se vi piace il presepe... Stampa E-mail
di Gianfranco Nitti   
Indice articolo
Se vi piace il presepe...
Pagina 2

Image Presepio di Roberto Vanadia

Arte e tradizione del presepio italiano in mostra in Finlandia

Un pezzo di Natale italiano arriva in Finlandia. In occasione del Natale 2013 l’Istituto Italiano di Cultura e l’Ambasciata d’Italia a Helsinki hanno organizzato una grande mostra sulla tradizione del presepio con il Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri italiano. È visibile una selezione di opere di grande pregio artistico, presentate secondo un itinerario geografico che ripercorre storia e stili tipici delle regioni di più antica tradizione, realizzate da alcuni tra i più rappresentativi artisti contemporanei.

Una rassegna che si snoda dai tipici presepi in legno della Val Gardena ai presepi in terracotta e cera d’api della Sicilia, dalla vitalità del presepio napoletano alla seducente plasticità della cartapesta leccese, dagli splendidi scorci dei paesaggi della Basilicata agli angoli nascosti della “Roma sparita”, alle minuziose ricostruzioni dei presepi emiliani e marchigiani.

Grazie alla partecipazione e al sostegno dell’Unione Parrocchiale di Helsinki, della Cattedrale di Helsinki, dell’Unione Parrocchiale di Turku e Kaarina e della città di Turku, la mostra si articola attraverso un percorso ideale che dalla Cripta della Cattedrale Luterana di Helsinki giunge sino alla Cappella Agricola della Cattedrale Luterana di Turku. Il percorso espositivo tocca inoltre importanti punti di interesse della capitale finlandese, tra cui il Museo Sinebrychoff, la sede di culto della Cattedrale luterana in Piazza del Senato, la chiesa cattolica di sant’Enrico, i magazzini Stockmann e la hall della Stazione Centrale della città.

Tra le principali opere esposte ad Helsinki, grazie al contributo dell’esperta di arte presepiale italiana, dott.ssa Michela Rossetti, troviamo il presepe scenografico (4,00 x 3,00) “L’Arco di Dolabella” (Lazio/Campania) dell’artista Christian Apreda (Roma) con le figure di Aniello Gaudino (Napoli), esposto nel periodo delle festività natalizie 2012 in Piazza del Campidoglio a Roma, quale omaggio del Sindaco di Roma alla cittadinanza e ai turisti. L’opera riproduce secondo lo stile del Presepe Ottocentesco Romano, il quadro del pittore Ettore Roesler Franz, raffigurante uno scorcio di Roma sparita. Quindi, lo splendido presepio scenografico “Presepe nel borgo” (3,50x2,50), con minuziose riproduzioni di paesaggi agricoli e antichi mestieri della Sicilia dell’800, del noto artista siciliano Roberto Vanadia, la cui “arte etnoplastica” è stata inscritta dall’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana nel Registro delle Eredità Immateriali - Libro dei Saperi sulla base della Convenzione Unesco per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale. Le opere del Maestro Vanadia sono state esposte nella Basilica di San Francesco ad Assisi (Italia), a San Pietroburgo, nella chiesa di Santa Caterina D’Alessandria e Sala dei Marmi, a Mosca, nel Museo della Cattedrale del Cristo Salvatore, a Roma, Palazzo Ruspoli e Sale del Bramante, ad Agrigento, Parco archeologico della Valle dei Templi.

Image

Ed ancora, la splendida “Sacra Famiglia” dell’artista Antonio Pigozzi (Emilia Romagna), presepio popolare (2,60 x 2,60) realizzato con statue di Giuseppe Criscione (Ragusa) e Raffaele De Angelis (S.Severo-Foggia). Inoltre, il classico Scoglio napoletano in stile Settecento napoletano e la Natività con figure alte circa 1 metro di Aniello Gaudino e la Sacra Famiglia in stile Ottocento della Scuola del Bongiovanni Vaccaro di Caltagirone di Francesco Scarlatella (Sicilia), la Natività nella masserizia di Paolo Capici (Ancona), la Sacra Famiglia di Ivo Piazza (Trentino) ed altre ancora testimoniano i differenti stili, tecniche ed uso dei materiali tipici di ogni regione.

La mostra a Helsinki è aperta al pubblico dal 9 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014.


 
< Prec.   Pros. >

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

Fantastica!

Image

A Tampere, in mostra i capolavori di Valentino

Alcune tra le più straordinarie creazioni viste in passerella, gli abiti di alta moda di Valentino, sono in mostra al Museo Milavida di Tampere, la capitale industriale della Finlandia. Intitolata Fantastica! Abiti di Valentino da collezioni private, è una mostra che rappresenta innanzi tutto una celebrazione dell’alta moda: sotto i riflettori vi sono non solo gli abiti di Valentino provenienti da collezioni private, ma anche il loro retroterra artigianale e la minuziosa esperienza di tessitori, sarti e ricamatori, che rendono ogni capo prezioso come un gioiello.
La raffinatezza e la cura dei dettagli fanno sì che Valentino venga definito “L’ultimo imperatore della moda”.
Ottima l’occasione, per i curiosi, per conoscere l’edificio storico che ospita la mostra, Il Castello di Näsi (Näsilinna) a Tampere, nel quartiere di Finlayson.
Il magnifico palazzo è stato costruito nel 1898 da Peter von Nottbeck, figlio di Wilhelm von Nottbeck, con progetto di Karl August Wrede, autore celebre per una serie di grandi edifici come la Biblioteca municipale di Turku. Il palazzo nel 1905 fu ceduto dagli eredi al comune di Tampere.
Danneggiato a più riprese durante la guerra civile, e poi durante la seconda guerra mondiale, l’edificio ha subito profondi restauri, tra il 2013 e il 2015, recuperando la sua originaria bellezza. Oggi Näsilinna, oltre al Museo, ospita anche un caffè e un ristorante.

Image

Valentino Garavani è uno degli stilisti più famosi, ha vestito il bel mondo internazionale, ed è talmente celebre da aver dato il suo nome a una varietà di rosso. Come grandi pittori del passato, da Carpaccio a Tiziano.

Mostra: Museo Milavida - Tampere

dal 15 giugno al 15 ottobre
http://museomilavida.fi/en/museum-milavida/

 

Pubblicità

 

Eventi