long_banner9.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Image

Una App per mezzi pubblici, taxi e car sharing: a Helsinki non serve più l’auto

Le app per trovare la strada più veloce per arrivare in qualsiasi luogo, per cercare e pagare i mezzi pubblici o per usare un’auto del car sharing sono ormai di uso comune per moltissimi utenti di smartphone, anche nelle città italiane. Helsinki, ora, fa un’ulteriore passo avanti: la capitale finlandese è infatti la prima a integrare in un’unica app mappe, trasporti pubblici urbani, treni, taxi, car sharing e autonoleggio tradizionale, realizzando un vero esempio di mobilità integrata.
Lanciato in modalità test lo scorso ottobre per un numero limitato di utenti, il servizio Whim è stato realizzato dal Comune di Helsinki in collaborazione con l’Autorità regionale per i trasporti. Digitando una destinazione nell’app, si ricevono suggerimenti sul percorso ottimale per raggiungerla utilizzando un mix di sistemi di trasporto, con la possibilità di rielaborare la richiesta escludendo i mezzi che non si vogliono o non si possono utilizzare (ad esempio, il car sharing se non si ha la patente). E soprattutto, una volta selezionato il percorso preferito, Whim provvede automaticamente a pagare tutti i mezzi necessari: sui mezzi pubblici la stessa app avrà la funzione di biglietto.
Ogni utente, sulla base delle proprie esigenze di utilizzo del traporto pubblico e/o condiviso, può scegliere la modalità di pagamento preferita fra il “pay per use” (con addebito delle tariffe per i vari mezzi utilizzati) o un forfait mensile di 249 euro che offre accesso illimitato ai trasporti pubblici e 5.500 “punti Whim” per l’uso di taxi e car sharing, equivalenti a due giorni di noleggio di un’auto o otto corse di dieci chilometri in taxi. In base al test condotto in questi mesi sui primi 100 utenti, il pacchetto da 249 euro è sufficiente a coprire le necessità di trasporto della maggioranza degli utenti urbani. Ed è comunque più economico rispetto ai costi di proprietà e utilizzo di un’auto.
L’ambizione di Whim, oltre che di semplificare la vita agli attuali utenti dei mezzi pubblici, è infatti quella di offrire una reale alternativa all’auto privata, al punto da convincere molti abitanti di Helsinki a rinunciare a possederne una (lo slogan dell´iniziativa è "meglio che avere un´auto"). In futuro, con l’estensione a tutti i cittadini della possibilità di accedere al servizio, i responsabili di Whim assicurano che saranno disponibili anche altre opzioni, con pacchetti tariffari più contenuti o ancora più estesi (quindi con un numero maggiore di “punti Whim”) per soddisfare le esigenze del maggior numero possibile di utenti.
L’esperimento di Helsinki rappresenta un’esperienza importante alla quale guardano con interesse gli amministratori di molte grandi città europee e mondiali: in Italia, in particolare, il Comune e la Città metropolitana di Milano stanno lavorando da tempo a un progetto di mobilità integrata per molti aspetti simile a Whim, ma ancora non si hanno notizie sui possibili tempi di avvio di una fase sperimentale. (www.swzone.it, 23.12.16, Stefano Fossati)

 
I Värttinä al Maggio Musicale Fiorentino Stampa E-mail
di Gianfranco Nitti   

6 giugno, ore 21:30 - 23:30
Piccolo Teatro, Corso Italia 16, Firenze
Continua l'incursione del Maggio Musicale Fiorentino tra i generi musicali distanti dal mondo classico. E adesso è il turno dei Värttinä.

Il Maggio continua dunque a rinnovarsi aprendosi a generi musicali diversi e al loro pubblico, fiducioso di replicare il grande successo che ne ha salutato l’avvìo non solo in occasione del prossimo appuntamento per lo spettacolo dei Värttinä .
ImageVärttinä è il nome della band finlandese che, originario di Rääkkylä nella Carelia Settentrionale, dalla fine degli anni '80, propone ad un pubblico sempre più vasto l’interessante fusione tra antica poesia runico-finnica, armonie vocali radicate nei canti femminili della tradizione e sonorità pop-rock. Il risultato è una produzione vocale e strumentale dallo stile unico, ricca di ritmi complessi e fantasiosi nonché di arrangiamenti peculiari caratterizzati da armonie estremamente ravvicinate, tali da apparire bizzarre ad un orecchio occidentale. Le tre vocalists, supportate da sei musicisti con strumenti acustici (tradizionali e moderni), propongono composizioni originali e sofisticate e uno sound vocale compatto trattando temi eversivi che affrontano in modo diretto e crudo l'amore, la socialità e l’istituzionalità non senza una vena polemica ma sempre spiritosa. Il contenuto "impertinente" dei testi è stato forse il fattore decisivo per il successo presso il grande pubblico che ha inizio nel 1991 con l’uscita del loro terzo disco Oi Dai (oggi disco di platino) considerato l’incisione più significativa della folk music finlandese nello scorso ventennio. Dopo le fatiche degli ultimi anni maturate nella collaborazione col compositore indiano A.R. Rahman per la colonna sonora dell’adattamento teatrale de Il Signore degli Anelli per la direzione di Matthew Warchus, i Värttinä tornano in concerto con un cocktail esotico di vocalizzi inuit lapponi misti a voci in stile bulgaro. La strumentazione prevede kantele, percussioni, violini, berimbau, banjo e, in alcuni brani, l’inserimento del sax. Se volete sentirne qualche assaggio, cliccate qui.
Image
I biglietti (posto unico, 20 €, possessori MaggioCard 10 €) sono in vendita presso la Biglietteria del Teatro Comunale (Lun-Ven 10.00-16.30 / Sab 10.00-13.00 / un'ora prima dell'inizio dei concerti), presso il Box Office di Via Alamanni e on line sul sito www.maggiofiorentino.com.
Informazioni chiamando il call center allo 055 2779350, tutti i giorni in orario 10.00-18.00.

Il gruppo: Susan Aho voce - Mari Kaasinen voce - Johanna Virtanen voce - Janne Lappalainen bouzouki, sax soprano - Markku Lepistö fisarmonica - Lassi Logren violino, jouhikko - Toni Porthen batteria, percussioni - Hannu Rantanen contrabbasso - Antto Varilo chitarre, strumenti a corde.
Si veda il loro sito www.varttina.com

 
< Prec.   Pros. >

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

Roma 18 e 19 aprile

Image

Giornate carissimiane

Quinta edizione delle Giornate carissimiane nella ricorrenza della nascita di Giacomo Carissimi, grande musicista del barocco romano, nei luoghi dove visse ed operò: nel complesso dell’Apollinare a due passi da piazza Navona, Lunedì 18 aprile dalle 10 alle 16 si svolge la Giornata di studi nella Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra con la partecipazione di  Flavio Colusso, Vincenzo De Gregorio, Eddi  De Nadai, Markus Engelhardt, Johann Herczog, Arnaldo Morelli, Ugo Onorati, Paolo Paoloni, Maurizio Pastori, Markus Pillat, Giancarlo Rostirolla, Claudio Strinati, Michele Vannelli, Walter Testolin.

Alle 16:30 una speciale visita all’Oratorio del SS.mo Crocifisso guidati da Claudio Strinati; alle 19 nella Basilica di Sant’Apollinare esecuzione di musiche di Carissimi e, in prima esecuzione moderna, del suo “primo successore all’Apollinare”, il Maestro di cappella tolentinate Giuseppe Spoglia (1639 – 1713) con l’Ensemble Seicentonovecento diretto da Flavio Colusso.
Mercoledì 19 alle ore 20, per il ciclo «L’Orecchio di Giano: Dialoghi della Antica & Moderna Musica» nella loggia di Villa Lante al Gianicolo, l’Ensemble Seicentonovecento interpreta composizioni del Carissimi conservate nella Collezione Santini di Münster e, in prima esecuzione assoluta, un Omaggio a Johann Joachim Winckelmann nel terzo centenario della nascita del grande studioso tedesco: quel “teatro allegorico e fantastico per voci e strumenti” I naviganti del Tempo che Flavio Colusso ha composto su commissione del Festival Wunderkammer di Trieste.

 

Pubblicità

 

Eventi