bann_case2.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Image

Una App per mezzi pubblici, taxi e car sharing: a Helsinki non serve più l’auto

Le app per trovare la strada più veloce per arrivare in qualsiasi luogo, per cercare e pagare i mezzi pubblici o per usare un’auto del car sharing sono ormai di uso comune per moltissimi utenti di smartphone, anche nelle città italiane. Helsinki, ora, fa un’ulteriore passo avanti: la capitale finlandese è infatti la prima a integrare in un’unica app mappe, trasporti pubblici urbani, treni, taxi, car sharing e autonoleggio tradizionale, realizzando un vero esempio di mobilità integrata.
Lanciato in modalità test lo scorso ottobre per un numero limitato di utenti, il servizio Whim è stato realizzato dal Comune di Helsinki in collaborazione con l’Autorità regionale per i trasporti. Digitando una destinazione nell’app, si ricevono suggerimenti sul percorso ottimale per raggiungerla utilizzando un mix di sistemi di trasporto, con la possibilità di rielaborare la richiesta escludendo i mezzi che non si vogliono o non si possono utilizzare (ad esempio, il car sharing se non si ha la patente). E soprattutto, una volta selezionato il percorso preferito, Whim provvede automaticamente a pagare tutti i mezzi necessari: sui mezzi pubblici la stessa app avrà la funzione di biglietto.
Ogni utente, sulla base delle proprie esigenze di utilizzo del traporto pubblico e/o condiviso, può scegliere la modalità di pagamento preferita fra il “pay per use” (con addebito delle tariffe per i vari mezzi utilizzati) o un forfait mensile di 249 euro che offre accesso illimitato ai trasporti pubblici e 5.500 “punti Whim” per l’uso di taxi e car sharing, equivalenti a due giorni di noleggio di un’auto o otto corse di dieci chilometri in taxi. In base al test condotto in questi mesi sui primi 100 utenti, il pacchetto da 249 euro è sufficiente a coprire le necessità di trasporto della maggioranza degli utenti urbani. Ed è comunque più economico rispetto ai costi di proprietà e utilizzo di un’auto.
L’ambizione di Whim, oltre che di semplificare la vita agli attuali utenti dei mezzi pubblici, è infatti quella di offrire una reale alternativa all’auto privata, al punto da convincere molti abitanti di Helsinki a rinunciare a possederne una (lo slogan dell´iniziativa è "meglio che avere un´auto"). In futuro, con l’estensione a tutti i cittadini della possibilità di accedere al servizio, i responsabili di Whim assicurano che saranno disponibili anche altre opzioni, con pacchetti tariffari più contenuti o ancora più estesi (quindi con un numero maggiore di “punti Whim”) per soddisfare le esigenze del maggior numero possibile di utenti.
L’esperimento di Helsinki rappresenta un’esperienza importante alla quale guardano con interesse gli amministratori di molte grandi città europee e mondiali: in Italia, in particolare, il Comune e la Città metropolitana di Milano stanno lavorando da tempo a un progetto di mobilità integrata per molti aspetti simile a Whim, ma ancora non si hanno notizie sui possibili tempi di avvio di una fase sperimentale. (www.swzone.it, 23.12.16, Stefano Fossati)

 
CRUSTUMERIUM, la città ritrovata Stampa E-mail
di Gianfranco Nitti   

Presentati a Roma il 5 marzo i risultati del Crustumerium Project nel corso di un Seminario tenutosi all’Istituto di cultura finlandese di Villa Lante. Studiosi e archeologi italiani, inglesi e finlandesi hanno discusso dei ritrovamenti a Crustumerium resi possibili anche da un finanziamento concesso dall’Accademia di Finlandia che ha consentito la continuazione degli scavi nel 2005 e 2006 oltre al proseguimento degli studi fino alla pubblicazione attuale, nel 2008.

Image

I primi scavi del progetto Remembering the Dead ebbero inizio nel luglio 2004 nell’area cimiteriale della antica città latina di Crustumerium, scavi condotti in collaborazione dalla dott. Ulla Rajala (Dip. di Archeologia, Cambridge) e dal dr Francesco di Gennaro (Direttore dell’Area archeologica di Crustumerium, Soprintendenza di Roma.)
Il nucleo principale dei ricercatori è costituito di studiosi e studenti che operano in Italia, Inghilterra e Finlandia, avendo in comune interessi per l’archeologia funeraria e le metodologie digitali. Scopo del progetto è di fare luce sulle pratiche funerarie dell’Italia centrale in epoca pre-romana, nonché di salvare i tesori di conoscenza racchiusi nelle tombe esposti ai rischi di continui furti dei tombaroli.
Crustumerium era una delle città latine preromane che entrarono in competizione con il potere crescente di Roma prima del periodo arcaico. L’insediamento può essere fatto risalire al IX secolo prima di Cristo. Insieme con la vicina Fidenae, Crustumerium cadde successivamente sotto l’influenza romana per poi cessare di esistere come entità indipendente intorno al 500 a.C.
All’inizio del IV secolo il centro urbano scomparve del tutto.
Il seminario è stato introdotto dal prof. Kaj Sandberg, direttore dell’Institutum Romanum Finlandiae, con i contributi di Eero Jarva e Sanna Lipponen, dell’Università di Oulu. Altri contributi, da Oulu, di Juha Tuppi e Antti Kuusisto.

 
< Prec.   Pros. >

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

ROMA - Villa Lante al Gianicolo
Giovedì 4 maggio

Image

Musiche di Francesco Paolo Tosti

Giovedì 4 maggio, alle ore 20, a Villa Lante al Gianicolo, omaggio a Francesco Paolo Tosti (1846-1916) con tre artisti “ambasciatori tostiani” a livello internazionale, raffinati interpreti del genere musicale della romanza da salotto e membri dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona: il soprano Donata D'Annunzio Lombardi, riconosciuta come una delle principali interpreti pucciniane, Leonardo Caimi, tenore apprezzato nei teatri di tutto il mondo, Isabella Crisante, affermata pianista e consulente artistico dell’Istituto Tostiano.
Il concerto è preceduto, alle ore 18, da una presentazione multimediale ed esposizione di materiali provenienti dal museo dell’Istituto Tostiano, a cura di Gianfranco Miscia, responsabile del museo e della biblioteca dell’Istituto stesso.

Image

info: 328.6294500
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

Pubblicità

 

Eventi