long_banner5.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Image

Una App per mezzi pubblici, taxi e car sharing: a Helsinki non serve più l’auto

Le app per trovare la strada più veloce per arrivare in qualsiasi luogo, per cercare e pagare i mezzi pubblici o per usare un’auto del car sharing sono ormai di uso comune per moltissimi utenti di smartphone, anche nelle città italiane. Helsinki, ora, fa un’ulteriore passo avanti: la capitale finlandese è infatti la prima a integrare in un’unica app mappe, trasporti pubblici urbani, treni, taxi, car sharing e autonoleggio tradizionale, realizzando un vero esempio di mobilità integrata.
Lanciato in modalità test lo scorso ottobre per un numero limitato di utenti, il servizio Whim è stato realizzato dal Comune di Helsinki in collaborazione con l’Autorità regionale per i trasporti. Digitando una destinazione nell’app, si ricevono suggerimenti sul percorso ottimale per raggiungerla utilizzando un mix di sistemi di trasporto, con la possibilità di rielaborare la richiesta escludendo i mezzi che non si vogliono o non si possono utilizzare (ad esempio, il car sharing se non si ha la patente). E soprattutto, una volta selezionato il percorso preferito, Whim provvede automaticamente a pagare tutti i mezzi necessari: sui mezzi pubblici la stessa app avrà la funzione di biglietto.
Ogni utente, sulla base delle proprie esigenze di utilizzo del traporto pubblico e/o condiviso, può scegliere la modalità di pagamento preferita fra il “pay per use” (con addebito delle tariffe per i vari mezzi utilizzati) o un forfait mensile di 249 euro che offre accesso illimitato ai trasporti pubblici e 5.500 “punti Whim” per l’uso di taxi e car sharing, equivalenti a due giorni di noleggio di un’auto o otto corse di dieci chilometri in taxi. In base al test condotto in questi mesi sui primi 100 utenti, il pacchetto da 249 euro è sufficiente a coprire le necessità di trasporto della maggioranza degli utenti urbani. Ed è comunque più economico rispetto ai costi di proprietà e utilizzo di un’auto.
L’ambizione di Whim, oltre che di semplificare la vita agli attuali utenti dei mezzi pubblici, è infatti quella di offrire una reale alternativa all’auto privata, al punto da convincere molti abitanti di Helsinki a rinunciare a possederne una (lo slogan dell´iniziativa è "meglio che avere un´auto"). In futuro, con l’estensione a tutti i cittadini della possibilità di accedere al servizio, i responsabili di Whim assicurano che saranno disponibili anche altre opzioni, con pacchetti tariffari più contenuti o ancora più estesi (quindi con un numero maggiore di “punti Whim”) per soddisfare le esigenze del maggior numero possibile di utenti.
L’esperimento di Helsinki rappresenta un’esperienza importante alla quale guardano con interesse gli amministratori di molte grandi città europee e mondiali: in Italia, in particolare, il Comune e la Città metropolitana di Milano stanno lavorando da tempo a un progetto di mobilità integrata per molti aspetti simile a Whim, ma ancora non si hanno notizie sui possibili tempi di avvio di una fase sperimentale. (www.swzone.it, 23.12.16, Stefano Fossati)

 

La Rondine - RSS Feed

La Rondine

Rondine
La Rondine

Cari lettori, stiamo rinnovando il nostro sito. Pertanto nelle prossime settimane La Rondine non sarà sempre accessibile e potra' presentare delle anomalie grafiche o di funzionamento. Ci scusiamo per gli inconvenienti.

Tampere Film Festival 2013 Stampa E-mail
di Carmelenzo Labate   
Indice articolo
Tampere Film Festival 2013
Pagina 2

Image

Sempre più internazionale, ma con qualche pecca

A due settimane dalla notte degli Oscar, la Finlandia occidentale ha vissuto la sua più prestigiosa rassegna cinematografica invernale, dal 6 al 10 marzo. Molti i prodotti nazionali da valorizzare, ma porte aperte a pellicole di etichette indipendenti e provenienti da ogni angolo della Terra per un festival che prova a darsi un tono sempre più internazionale e che, in questa occasione, si è spinto fino alle lontane Filippine.

Vince il Grand Prix del festival The Mass Of Men di Gabriel Gauchet (UK). Vanno in scena le preoccupazioni di un disoccupato pigro e perennemente in ritardo alle chiamate dell’ufficio collocamento, che, sul punto di perdere i suoi diritti in vista di un impiego, trova collaborazione in un assassino estemporaneo armato di sparachiodi: dipendenti ridotti a groviera, meeting annullato, disoccupato salvo.

Image The Mass Of Men, Asesinato En Junìn Gates of Life e Sonntag 3

Una narrazione realistica e a tratti agghiacciante, che ruota intorno a un protagonista ignavo, disperato, cinico e ansiogeno al tempo stesso, e risolta da un deus ex machina fuori dalle righe. Premio per la Miglior Fiction ad Asesinato En Junìn di Andrew Sala (Argentina): scene di un omicidio in un campo aperto. Se è vero che “cripticità” è la parola d’ordine, è altrettanto vero che, inquadrature non banali a parte, il corto in questione non presenti né capo né coda. Gates Of Life di Hannes Vartiainen e Pekka Veikkolainen (Finlandia) si aggiudica il premio come Miglior Documentario: viaggiatori sconosciuti alla stazione ferroviaria, frammentati in bande orizzontali che si sovrappongono e, a seconda della particolare combinazione, creano l’illusione ottica di corpi in movimento. Cinema sperimentale, bella l’idea, un lavoro immane per partorirlo. Ma che mal di testa, 6 minuti interminabili! Miglior Film d’Animazione il tedesco Sonntag 3 di Jochen Kuhn: improbabile appuntamento al buio tra un gentiluomo in età avanzata e la cancelliera Angela Merkel. Divertente, originale e tecnicamente di ottima fattura, non è una sorpresa la sua candidatura al titolo di miglior corto europeo ai prossimi European Film Academy Awards.

Diploma di merito all’iraniano Pomegranate: The Fruit of Paradise di Teymour Ghader, storia di due bambini in un villaggio mediorientale in mezzo al nulla, che provano a vivere i loro anni a dispetto di pregiudizi storici e sociali. Una storia che fa sorridere il cuore.

Image When One Stops, Thoughts About Dying e The Child Of Silent Winter

Tra i premiati della competizione nazionale, spicca il corto d’animazione When One Stops di Jenni Rahkonen. Enigma allo stato puro: dalla perdita di una persona cara, al pianeta che compie la sua rotazione quotidiana, all’illusionista che mangia coltelli, ai corvi con gli occhi al contrario che mandano a fuoco un palazzo. L’applauso, partito anche per inerzia, ci stava, ma non pochi spettatori si sono guardati attorno con l’espressione ebete di chi non ci aveva capito nulla. Si guadagna uno spot tra i citabili anche Thoughts About Dying di Jani Ilomäki, vortice di elucubrazioni mentali di un bambino di fronte alla fresca scoperta del concetto della morte. Scene grottesche che si accavallano tra surrealtà e black humour, interrotte o culminanti - dipende dal punto di vista - con un incidente automobilistico. Reale e che non lascia scampo. Nel complesso, un prodotto discutibile, con un finale in grado di zittire in mezzo secondo le risate stucchevoli di pochi esaltati tra l’audience. Premio speciale, infine, per il documentario The Child of Silent Winter di Iiris Härmä. È la storia di Katja, 24 anni, che vive sulla propria pelle quel dramma dell’emarginazione che affligge il 7% dell’intera popolazione finlandese. Maledettamente vero. Da rabbrividire.
Premi ufficiali a parte, una paio di vincitori di fatto meritano di essere segnalati.


 
< Prec.   Pros. >

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

ROMA - Villa Lante al Gianicolo
Giovedì 4 maggio

Image

Musiche di Francesco Paolo Tosti

Giovedì 4 maggio, alle ore 20, a Villa Lante al Gianicolo, omaggio a Francesco Paolo Tosti (1846-1916) con tre artisti “ambasciatori tostiani” a livello internazionale, raffinati interpreti del genere musicale della romanza da salotto e membri dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona: il soprano Donata D'Annunzio Lombardi, riconosciuta come una delle principali interpreti pucciniane, Leonardo Caimi, tenore apprezzato nei teatri di tutto il mondo, Isabella Crisante, affermata pianista e consulente artistico dell’Istituto Tostiano.
Il concerto è preceduto, alle ore 18, da una presentazione multimediale ed esposizione di materiali provenienti dal museo dell’Istituto Tostiano, a cura di Gianfranco Miscia, responsabile del museo e della biblioteca dell’Istituto stesso.

Image

info: 328.6294500
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

Pubblicità

 

Eventi

Università di Napoli - L'Orientale

12 maggio, ore 12.30 -14

Image

Markku Kaskela e il centenario della Finlandia


Lo scrittore e poeta finlandese terrà una conferenza su “Finlandia: 100 anni dall’indipendenza”.

Partecipano all'incontro la prof.ssa Pirjo Nummenaho e la dott.ssa Riikka Lindholm.

Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati

Palazzo Santa Maria Porta Coeli, via Duomo 219

Primo piano, aula 116.