bann_case1.jpg

Percorsi

Poster Lettere al direttore
Dite la vostra
Poster Forum
Dialogo con i lettori
Poster La mia finlandia
Foto, racconti, memorie
Poster Fin Ciak
Video, clip, interviste
Poster Teatro Finlandese
Testi in traduzione italiana
Poster Guida
Indirizzi utili in italiano

Pubblicità

 

Corrivo

Image

2018 anno europeo del patrimonio culturale

Il 2018, dichiarato Anno europeo del patrimonio culturale, sarà dedicato alla promozione della diversità culturale, del dialogo interculturale e della coesione sociale.
L’impegno si rivolgerà ad evidenziare il contributo economico dei beni culturali per i settori culturali e creativi e a sottolineare il ruolo del patrimonio culturale nelle relazioni esterne dell’Ue, tra cui la prevenzione dei conflitti, la riconciliazione post-conflitto e la ricostruzione del patrimonio culturale eventualmente distrutto.
Gli obiettivi generali dell'Anno europeo sono:
- promuovere la diversità culturale, il dialogo interculturale e la coesione sociale
- evidenziare il contributo economico offerto dal patrimonio culturale ai settori culturale e creativo, compreso per le piccole e medie imprese, e allo sviluppo locale e regionale
- sottolineare il ruolo del patrimonio culturale nelle relazioni esterne dell'UE, inclusa la prevenzione dei conflitti, la riconciliazione postbellica e la ricostruzione del patrimonio culturale distrutto
L'Anno europeo potrà contare su una dotazione finanziaria dedicata pari a 8 milioni di EUR, 4 saranno erogati dal programma Europa Creativa e gli altri 4 da altri programmi UE quali Erasmus Plus, Horizon 2020 ed Europa dei Cittadini che parteciperanno con bandi dedicati.
Gli Stati membri nomineranno dei coordinatori nazionali per promuovere le iniziative dirette nel proprio paese e raccordarsi con quelle “bandiera” promosse dalla Commissione. Rappresentanti del Parlamento europeo potranno partecipare in qualità di osservatori alle riunioni dei coordinatori nazionali organizzate dalla Commissione per lo svolgimento dell'Anno europeo.
Il 2018 Anno europeo del patrimonio culturale sarà presentato al Forum della Cultura in programma a dicembre 2017 a Milano.
La Decisione (UE) 2017/864 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, relativa a un Anno europeo del patrimonio culturale (2018) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, il 20 maggio scorso. (G. Nitti)

Testo cliccando qui

 

La Rondine - RSS Feed

La Rondine

Rondine
La Rondine

Cari lettori, stiamo rinnovando il nostro sito. Pertanto nelle prossime settimane La Rondine non sarà sempre accessibile e potra' presentare delle anomalie grafiche o di funzionamento. Ci scusiamo per gli inconvenienti.

Rassegna stampa al 15.9.2012 Stampa E-mail
di Paola Colleoni   

Image

La casa dei ciclisti accoglie i primi abitanti

Helsingin Sanomat 1.9.2012

A Kalasatama, un quartiere della prima periferia di Helsinki senza posti auto, gli appartamenti di un intero caseggiato hanno un parcheggio per le biciclette. “Con queste andiamo in ufficio” dice Matti Tiilamo tirandone fuori più di una dal fondo del camion dei traslochi.

L'uomo spinge le bici nello spazioso deposito del caseggiato denominato City dove si affittano appartamenti per gente senza auto. Il suo posto, B 16, lo trova facilmente. Il condominio City è nel primo quartiere finlandese dove non sia previsto alcun posto auto. “L'auto non ci serve se non per andare alla casetta in campagna l'estate. Io pedalo fino in centro, mia moglie va a Töölö” spiega Tiilamo, che si è trasferito da Vuosaari.
Al piano terra si trovano l' officina per le biciclette e il garage delle moto, collegato direttamente alla strada. La famiglia paga 930 euro di affitto per un appartamento ad angolo di 75 metri quadri situato al quinto piano. “Risparmiamo non dovendo più comprare l'abbonamento mensile all'autobus” dice Tiilamo.
La famiglia è stata fortunata: tra i 3.500 candidati proprio loro hanno ricevuto l'appartamento dal comune di Helsinki.

Image Kalasatama

“Questa nuova possibilità ha certamente destato interesse” dice Markku Leijo, capo dell'ufficio alloggi di Helsinki. Forse anche gli affitti moderati hanno influito; ci si aggira sui 12 euro al metro quadro. Se l'ufficio di produzione edilizia avesse dovuto costruire un complesso secondo i regolamenti normali, sarebbe stato necessario realizzare 70 posti auto interrati per i residenti. E ognuno di questi sarebbe venuto a costare quasi 40.000 euro. I soldi risparmiati sono stati reinvestiti per il comfort degli abitanti. I vani scala sono spaziosi e luminosi. Negli appartamenti c'è più spazio per i servizi e ad ogni piano un deposito comune.
Oltre ai balconi i residenti dispongono di un grande terrazza. All'ultimo piano gli abitanti si possono godere la sauna comune . Nel complesso non ci sono saune private negli appartamenti .

Milja e Mattew George trasportano le loro cose nell'appartamento del primo piano passando per le porte della terrazza. I due giovani non smettono di sorridere. Si sono trasferiti in Finlandia a gennaio, ma non avevano trovato un'abitazione permanente. “Vivevamo in un appartamento provvisorio, il proprietario è tornato da poco dall'estero. Eravamo senza casa”.

Senza posti auto gli affitti calano


Quando non costruiscono parcheggi per gli appartamenti in affitto i costi si possono abbassare. Nel caseggiato di appartamenti in affitto in costruzione a Jätkäsaari, senza posti auto, gli affitti calano di 0,40 euro per metro quadro perché non si deve costruire posti auto che costano da 35 a 40 mila euro ciascuno. Ciò nasce da un accordo tra la città di Helsinki e VVO, Compagnia di alloggi in affitto. Il prezzo si abbassa ancora di più in un caseggiato simile in costruzione a Tikkurila, quartiere di Vantaa, a nord-est di Helsinki.

Image

(La Rondine - 15.9.2012)

 
< Prec.   Pros. >

Pubblicità

Image

Viaggi frizzanti, assaggi inebrianti

 

Eventi

Fantastica!

Image

A Tampere, in mostra i capolavori di Valentino

Alcune tra le più straordinarie creazioni viste in passerella, gli abiti di alta moda di Valentino, sono in mostra al Museo Milavida di Tampere, la capitale industriale della Finlandia. Intitolata Fantastica! Abiti di Valentino da collezioni private, è una mostra che rappresenta innanzi tutto una celebrazione dell’alta moda: sotto i riflettori vi sono non solo gli abiti di Valentino provenienti da collezioni private, ma anche il loro retroterra artigianale e la minuziosa esperienza di tessitori, sarti e ricamatori, che rendono ogni capo prezioso come un gioiello.
La raffinatezza e la cura dei dettagli fanno sì che Valentino venga definito “L’ultimo imperatore della moda”.
Ottima l’occasione, per i curiosi, per conoscere l’edificio storico che ospita la mostra, Il Castello di Näsi (Näsilinna) a Tampere, nel quartiere di Finlayson.
Il magnifico palazzo è stato costruito nel 1898 da Peter von Nottbeck, figlio di Wilhelm von Nottbeck, con progetto di Karl August Wrede, autore celebre per una serie di grandi edifici come la Biblioteca municipale di Turku. Il palazzo nel 1905 fu ceduto dagli eredi al comune di Tampere.
Danneggiato a più riprese durante la guerra civile, e poi durante la seconda guerra mondiale, l’edificio ha subito profondi restauri, tra il 2013 e il 2015, recuperando la sua originaria bellezza. Oggi Näsilinna, oltre al Museo, ospita anche un caffè e un ristorante.

Image

Valentino Garavani è uno degli stilisti più famosi, ha vestito il bel mondo internazionale, ed è talmente celebre da aver dato il suo nome a una varietà di rosso. Come grandi pittori del passato, da Carpaccio a Tiziano.

Mostra: Museo Milavida - Tampere

dal 15 giugno al 15 ottobre
http://museomilavida.fi/en/museum-milavida/

 

Pubblicità

 

Eventi